Sei qui: Home » Ordine Alfabetico » I » Vulvite: i rimedi naturali contro l’infiammazione della vagina

Vulvite: i rimedi naturali contro l’infiammazione della vagina

Una delle infiammazioni che colpisce i genitali femminili è la vulvite. Questa coinvolge le parti esterne, definite vulva nello specifico, come gradi labbra, piccole labbra, orifizi e clitoride.
I sintomi della vulvite sono: bruciore, prurigine e lesioni da prurigine, rossore, gonfiore, secchezza e dolore durante i rapporti sessuali.
Le cause di infiammazione posso essere molteplici, possiamo per questo distinguerne diverse tipologie:

  • Vulvite da contatto, causata da reazioni allergiche nei confronti di prodotti per l’igiene intima, biancheria o carta igienica
  • Vulvite irritativa, conseguenza di eczemi, dermatiti e dermatosi
  • Vulvite infettiva, causata da infiammazione da batteri, funghi e parassiti
  • Vulvite atrofica, manifestazione che accompagna la menopausa, si caratterizza dall’atrofizzazione delle mucose vaginali e dell’epidermide. La vulva cambia col tempo anatomia: le grandi labbra perdono vigore, insieme alle piccole labbra e al clitoride, il foro vaginale invece va restringendosi.

L’infiammazione alla vulva può essere trattata con soluzioni alternative, la finalità è comunque quella di ridurre la flogosi e i sintomi che ne derivano, rivitalizzando i tessuti.
In caso di vulvite è possibile che vengano prescritti:

  • farmaci con principi attivi anestetici, riducono esclusivamente le sintomatiche e posso provocare reazioni allergiche;
  • farmaci cortisonici, l’uso prolungato può atrofizzare maggiormente i tessuti vulvari;
  • farmaci a base di estrogeni, aumentano l’idratazione degli organi genitali esterni, vanno usati però con massima cautela e in dosi minime.

Un’alternativa ai farmaci tradizionali è rappresentata da alcuni estratti naturali lenitivi ed idratanti nei confronti dei tessuti:

  • Malaleuca, l’olio essenziale di malaleuca combatte funghi, virus e batteri.
  • Acido lattico, tiene sotto controllo il Ph della pelle, riducendolo all’occorrenza.
  • Acido 18-beta glicirreico fitosoma, derivato dalla liquirizia è un antinfiammatorio naturale molto potente, al livello dei farmaci cortisonici.
  • Essenza di Zanthoxylum bungeanum, spezia di origine cinese che allevia il prurito.
  • Bisabololo, estratto dalla camomilla, efficacie soprattutto contro i casi di infiammazione della pelle.
  • Curcurmina fitosoma, derivato dalla Curcuma Longa, una spezia; sostanza che sia attiva nella produzione della bile, gli vengono riconosciute importanti funzioni antiossidanti e antinfiammatori.

 

 

 

 

© 2013 Infiammazione.com è un sito del Network ATS. All right reserved.

Powered By Neuropeople

Scroll to top