Sei qui: Home » Infiammazioni del Tronco » Infiammazione Bacino » INFIAMMAZIONE DEL PENE E DEL PREPUZIO: L’arrossamento o l’irritazione della punta del prepuzio è un fenomeno molto comune

INFIAMMAZIONE DEL PENE E DEL PREPUZIO: L’arrossamento o l’irritazione della punta del prepuzio è un fenomeno molto comune

Il prepuzio: cenni anatomici


Normalmente il prepuzio è attaccato al glande e non è retrattile nella maggior parte dei neonati. Nel corso del tempo il prepuzio si separa e infine diventa retrattile. In percentuale, i ragazzi con prepuzio retrattile costituiscono il 40% all’età di un anno, il 90% a quattro anni e il 99% ai quindici anni.
Il prepuzio non retrattile è una variante normale e non necessita un’operazione. Si tratta infatti di un caso diverso dalla fimosi, che verrà trattata successivamente.
Per quanto riguarda la pulizia, il prepuzio non deve mai essere retratto forzatamente. Ovviamente una volta che il prepuzio diventa liberamente retrattile verrà retratto come un gesto d’abitudine durante la fase di pulizia.
Tuttavia ci sono casi in cui il normale processo di separazione presenta delle irregolarità e il prepuzio diventa parzialmente retrattile, ma con un attaccamento residuo al glande. Anche questo caso è valutato nella norma e non necessita un intervento poiché si risolve spontaneamente al momento della pubertà. Accade a volte che quando questa naturale separazione tra il glande e il prepuzio avverrà, il soggetto potrà accusare dolore o disuria per un giorno o due.
Prima che il prepuzio diventi retrattile e si separi dal glande, viene raccolto lo smegma sotto forma di piccoli grumi bianco-giallastri che possono essere visibili o palpabili attraverso il prepuzio. Il fenomeno è del tutto normale e non richiede interventi. Talvolta la fuoriuscita di smegma dall’apertura del prepuzio viene scambiata per pus.

Infiammazione minore del prepuzio


L’arrossamento o l’irritazione della punta del prepuzio è un fenomeno molto comune. I fattori che contribuiscono a questa infiammazione possono essere molteplici: irritazione da pannolino bagnato o sporco, pulizia inappropriata, residui di sapone e simili. L’applicazione di una crema sulla punta del prepuzio aiuterà a spegnere questi fattori infiammatori. Tra le creme utilizzabili viene spesso proposta la crema di idrocortisone oppure un unguento.

Infiammazione acuta del prepuzio: la balanite


La balanite è la più grave infiammazione del glande e del prepuzio causata molto spesso da infezioni. Si tratta di un’infiammazione comune, che colpisce circa il 6% dei non circoncisi e il 3% dei maschi circoncisi.
Immergersi in un bagno caldo con il prepuzio retratto, sempre se il prepuzio è retrattile e l’atto non è troppo doloroso, aiuta la pulizia del prepuzio e facilita la minzione che potrebbe essere più semplice nella vasca da bagno. In casi meno gravi può essere d’aiuto l’applicazione di una crema topica o un unguento. Creme antibiotiche vengono utilizzate spesso, ma la loro efficacia non è dimostrata.
In alcuni bambini l’infiammazione può essere causata da candida.

Infiammazione batterica del prepuzio


In caso di presenza significativa di cellulite infettiva di tutto il prepuzio o della pelle che ricopre il pene, è probabile lo sviluppo di un’infezione di tipo batterico e devono essere somministrati dei farmaci antibiotici. Dolore e gonfiore producono talvolta una marcata disuria.
Gli organismi più spesso responsabili di infiammazione batterica del prepuzio sono gli streptococchi, compreso il gruppo A, gli stafilococchi e i batteri gram negativi. Tamponare la fuoriuscita è completamente inutile, perché un prepuzio normale è solitamente ospitante di numerosi organismi.
La maggior parte dei casi si risolve con l’uso di antibiotici orali.
È importante anche l’analgesia e la disuria può essere alleviata con un bagno caldo.
In casi occasionali vengono prescritti antibiotici per via parentale e raramente viene consigliata un’operazione chirurgica come una fessura dorsale o la circoncisione. Meglio invece procedere con la circoncisione se la balanite ricorre frequentemente. Inoltre, la fimosi può portare alla balanite frequente e deve assolutamente essere trattata.

Infiammazione del prepuzio a causa della cerniera dei pantaloni

La punta del prepuzio o un’altra area di pelle del pene, come ad esempio lo scroto, possono restare intrappolate nei denti di una cerniera, causando forte dolore.
Prima di qualsiasi tipo di trattamento della causa del dolore, sarebbe opportuno somministrare degli analgesici o dei sedativi. Anche l’applicazione di una crema anestetica topica potrebbe funzionare.

• Se il prepuzio resta intrappolato tra i denti della cerniera sotto il cursore si dovrebbe agire in questo modo:

Taglio della barra mediana della cerniera con tronchesi. La barra mediana è la parte in alto del cursore che unisce la piastra anteriore e quella posteriore del cursore. Una volta tagliato, il cursore cade e la cerniera può essere separata.
Tagliare attraverso il materiale entrambi i lati della cerniera al di sotto della pelle intrappolata e poi tagliare la cerniera con le tronchesi. La cerniera può così essere separata dal basso.

• Se il prepuzio resta intrappolato tra il cursore e i denti della cerniera si dovrebbe agire invece nel modo che segue:

Applicare abbondante crema anestetica topica che faciliti lo scorrimento del dispositivo verso il basso. Controllare sempre lo stato del pene per eventuali danni creatisi al meato uretrale.

Fimosi

Abbiamo sottolineato come il prepuzio non retrattile sia una variante normale, diversamente dalla fimosi.
La vera fimosi si verifica quando il tessuto cicatriziale è presente nel prepuzio distale e impedisce la retrazione. Una delle possibile cause potrebbe essere il tentativo di retrarre con forza il prepuzio prima che sia diventato retrattile in modo naturale.
Tra gli indicatori di vera fimosi troviamo:

Prepuzio non retrattile al momento stabilito della pubertà;

Prepuzio che in precedenza era retrattile che diventa non retrattile;

• Presenza di un anello di tessuto cicatriziale visibile sull’apertura del prepuzio;

• Impossibilità di vedere il meato uretrale quando l’apertura del prepuzio viene sollevata dal glande;

Gonfiore del prepuzio durante la minzione e flusso urinario molto ristretto.

La fimosi viene trattata o con creme a contenuto di steroidi oppure, nel caso di loro fallimento, con la circoncisione.

Parafimosi

La parafimosi si verifica quando il prepuzio viene lasciato in posizione retratta. Il glande e il prepuzio distali dalla zona stretta diventano edematosi e gonfi. Dolore e gonfiore rendono più difficile per il prepuzio ritornare nella posizione non retratta.
La parafimosi può essere corretta senza ricorrere alla chirurgia, attraverso un’operazione specifica:
dopo aver somministrato un analgesico, un sedativo o, in casi meno gravi, un abbondante strato di crema, la zona gonfia deve essere saldamente compressa all’interno di una mano per qualche minuto in modo da far uscire il fluido. Il glande poi viene spinto indietro e il prepuzio viene riportato alla posizione originaria.
Se la riduzione manuale non riesce, è necessario consultare immediatamente un chirurgo. Inoltre se un bambino soffre di fimosi significativa dovrebbe essere consigliato un intervento.
Va sottolineato comunque che la circoncisione è una questione molto controversa e che negli ultimi anni è diventata molto meno frequente anche per le conseguenze che ne seguono, come l’infiammazione e l’incrostazione del glande oppure il sanguinamento.

© 2013 Infiammazione.com è un sito del Network ATS. All right reserved.

Powered By Neuropeople

Scroll to top