Schizofrenia: definizione e consigli utili

By  |  0 Comments

Definizione di Schizofrenia.

Schizofrenia

La Schizofrenia è una malattia psichiatrica che comporta una percezione della realtà distorta nei pazienti che ne sono affetti.

La schizofrenia è una malattia psichiatrica cronica che causa gravi disturbi nel soggetto che ne è affetto tra cui allucinazioni uditive, paranoia, agitazione, pensieri negativi e percezione distorta della realtà, ma anche problematiche relative alla propria identità. La persona schizofrenica può arrivare a fare discorsi senza senso, teme che gli altri possano fargli del male, è capace di stare in silenzio per ore e difficilmente è una persona autonoma. La schizofrenia impedisce infatti alle persone che ne sono affette di svolgere una vita normale, fanno fatica a trovare lavoro e a socializzare normalmente con le persone. Il termine schizofrenia deriva dal greco e significa letteralmente mente separata, questo implica il significato di scissione dalla realtà. Il soggetto schizofrenico ha gravi difficoltà di apprendimento, non distingue ne sa gestire bene le sue emozioni, ha personalità multiple, ha difficoltà di concentrazione e difficoltà di memoria. La schizofrenia varia nelle sue forme da persona a persona, a volte i sintomi vengono definiti come positivi qualora il soggetto risponda bene ai trattamenti, presenti allucinazioni in cui le voci immaginarie che sente presentino comunque contenuti positivi. Alcuni sintomi della schizofrenia sono:

  • disturbi del pensieri: il soggetto non è in grado di comporre pensieri logici e sensati, il flusso del pensiero si blocca improvvisamente anche durante una conversazione.
  • manie: il soggetto schizofrenico tende ad avere credenze assurde come la capacità degli altri di poter controllare i suoi pensieri, di spingerlo a fare azioni di cui lui non ha controllo, pensa di essere qualcun altro, ha manie di persecuzione.
  • difficoltà di coordinamento corporeo: la persona schizofrenica può fare movimenti improvvisi e bruschi, ha difficoltà di coordinamento, e in rari casi può essere colpita da cataplessia.

La sintomatologia naturalmente comprende altri fattori e condizioni come:

  • disturbi del comportamento
  • disturbi del sonno
  • percezione di senso di vuoto nella vita di tutti i giorni
  • tono della voce monotono con assenza di movimenti espressivi gestuali
  • parlare poco o solo se indotto a farlo
  • difficoltà e incapacità di prendere decisioni
  • difficoltà di movimento
  • difficoltà di concentrazione
  • nervosismo
  • stress

La schizofrenia è una malattia psichiatrica tra quelle più diffuse, è difficile da diagnosticare precocemente perché spesso i pazienti non mostrano sintomi evidenti nell’adolescenza, secondo le statistiche i pazienti schizofrenici sono oltre 24 milioni nel mondo, la malattia inoltre colpisce sia uomini che donne, anche se sembra interessare soprattutto le persone di sesso maschile. In Italia sembra che i casi di schizofrenia siano 245 mila circa. Le cause che scatenano la malattia possono essere:

  • ereditarietà
  • episodi di psicosi tra i familiari
  • stress
  • esposizione prolungata a sostanze tossiche ed inquinanti
  • traumi a carico del cervello nella fase di sviluppo del paziente
  • ipossia
  • trasmissione di virus influenzali nella fase di nascita del bambino

Trattamento e consigli utili: Ad oggi le priorità per il trattamento della schizofrenia tendono a cercare di alleviare e quando possibile annientare i sintomi, per farlo solitamente vengono utilizzati farmaci antipsicotici e trattamenti psicosociali. Questi farmaci permettono di diminuire le allucinazioni e i deliri del paziente, alcuni farmaci però hanno effetti collaterali che provocano delle infezioni per tanto è necessario che la salute dei pazienti venga controllata regolarmente. Inoltre i farmaci possono causare anche vertigini, nausea, tachicardia, sonnolenza, diabete, colesterolo alto. Prima di assumerli è importante il confronto con il medico. E’ importante che i soggetti schizofrenici vengano seguiti da psicologi o psichiatri ed eventualmente inseriti in percorsi di terapie di gruppo che li aiutino a gestire la malattia e i conseguenti sintomi. La famiglia inoltre deve poter supportare la persona malata il più possibile cercando di aiutarla.

Consulta anche: Schizofrenia – Wikipedia

Potrebbero interessarti anche:

Psicosi e Nevrosi

Ansia

Depressione

Photo credits: www.newslobby.net - www.newscientist.com