Meningioma: definizione e trattamento

By  |  0 Comments

Definizione di Meningioma

Meningioma

Il Meningioma è un tumore di tipo benigno spesso asintomatico e raramente di natura maligna.

Con il termine meningioma si intende un tumore generalmente di natura benigna a carico delle meningi. Sono rari gli episodi di meningioma maligno e ad oggi non è chiaro perché si manifesti, tuttavia sembrerebbe che alcuni fattori di tipo ambientale e genetico ne favoriscano la comparsa. Per capire meglio la natura di questa condizione è importante conoscere l’anatomia delle meningi, esse sono membrane che svolgono il ruolo di proteggere il midollo spinale e il cervello, suddivise in tre differenti strati definiti con il termine di dura madre, pia madre e aracnoide e si estendono dall’esterno all’interno. Il meningioma può formarsi nelle cellule dell’aracnoide per poi stabilirsi sulla dura madre e prendendo l’aspetto di una massa che si estende lentamente all’interno della base del cranio. Il meningioma può essere anche di tipo spinale, una forma ancora più rara che si origina nel canale vertebrale. Anche se i meningiomi sono di natura benigna in alcuni vengono classificati a seconda del grado di gravità con il quale possono formarsi:

  • 1° grado: si tratta di meningioma benigno nel 90% dei casi e il richio di estensione è potenzialmente limitato e lento
  • 2° grado: il meningioma viene definito come atipico e risulta nel 7% dei casi con un rischio in rapida estensione
  • 3° grado: il meningioma è di tipo maligno nel 2% dei casi e l’estensione oltre ad essere rapida è di natura aggressiva, invade anche i tessuti circostanti

Come già detto le cause che scatenano la comparsa di meningioma non sono del tutto definite, ad ogni modo sembrerebbe che in alcuni casi questo tumore si presenti in modo del tutto casuale. I meningiomi possono presentarsi in pazienti di tutte le età con maggior rischio per le persone tra i 40 e i 60 anni. Tra gli altri fattori di rischio si sono riscontrati casi in cui le donne sembrano essere maggiormente colpite da meningioma a causa degli ormoni femminili, le esposizioni prolungate a radiazioni sono un altro fattore che favorisce la comparsa di meningioma, per poi passare alle lesioni e traumi cerebrali e alla trasmissione genetica. I meningiomi benigni sono tumori di dimensioni piccole, di 2 cm circa e solitamente asintomatici, di lenta estensione. Quando invece la sintomatologia è presente, questa si manifesta con:

Quando il meningioma si estende verso l’esterno può intaccare i tessuti e l’ossatura circostante causando iperostosi, raramente il tumore può opprimere i nervi e le vene. Talvolta il meningioma può ripresentarsi anche dopo la rimozione chirurgica o manifestarsi con metastasi.

Rimedi e trattamento: Il meningioma è nella maggior parte dei casi di natura benigna, quando il trattamento è necessario il meningioma viene rimosso con la chirurgia o la radioterapia. Quando la sintomatologia è assente il trattamento può essere rimandato o osservato frequentemente con l’utilizzo della risonanza magnetica. Se il tumore è lieve e superficiale la chirurgia potrà essere una soluzione definitiva. La radioterapia a raggi X viene invece utilizzata solitamente quando il tumore non può essere rimosso chirurgicamente. Raramente invece viene utilizzata la chemioterapia, questa viene consigliata soltanto nel caso in cui gli altri trattamenti non comportino alcun miglioramento nel paziente.

Consulta anche: Meningioma – Wikipedia
Potrebbe interessarti anche:
Cancro definizione
Artemisia rimedio naturale
Emicrania
Photo credits: www.radrounds.com - owwmedia.com