Cancrena: definizione e trattamento

By  |  0 Comments

Definizione e cura per la Cancrena

Cancrena

La cancrena è una condizione che colpisce parti di tessuto del corpo provocando necrosi e solitamente si manifesta a causa di infezioni batteriche.

La cancrena è una grave patologia che comporta la morte o la decomposizione a carico del tessuto di una o più parti del corpo. Questa pericolosa condizione può manifestarsi per la mancanza di una corretta circolazione sanguigna, ovvero quando il sangue non riesce più a raggiungere una specifica zona del corpo, solitamente questo fattore viene scatenato a causa di embolie o trombi, anomalie delle vene e dei vasi arteriosi, ischemia, da aterosclerosi, diabete e soprattutto infezioni di tipo batteriche. A seconda della causa scatenante la cancrena si manifesta in modi differenti; viene definita con il termine di cancrena secca quando a causarla possono essere complicazioni importanti da diabete o da aterosclerosi, in queste circostanze il tessuto si ristringe e tutto la zona coinvolta appare come mummificata, in questa condizione non sono presenti agenti patogeni e l’infezione è di natura ischemica. La cancrena può essere definita anche con il termine di gassosa ovvero dove batteri e tossine si sviluppano in gran numero nella parte del corpo interessata, questa generalmente si manifesta a seguito di una grave lesione non trattata. La cancrena infine può essere anche bagnata ed anche in questo caso i batteri si diffondono e proliferano a seguito di una ferita non curata a dovere. La cancrena si distingue per via della colorazione anomala a carico della cute coinvolta, passa da un rosso intenso a marrone fino a diventare verde ed infine prendendo una colorazione completamente nera. La zona coinvolta presenta tumefazione, non vi è più sensibilità al tatto, la pelle è totalmente disidratata, in caso di cancrena umida la cute risulta ormai in decomposizione, la parte colpita da cancrena è fortemente maleodorante, in caso di ferite queste si presentano sanguinanti ed infette. La cancrena secca può portare sintomi come febbre, ipotensione, malessere diffuso, stato confusionale, affanno ma anche tachicardia e setticemia.

Trattamento e consigli utili: In caso di cancrena o sospetti, è necessario l’intervento medico immediato per permettere al dottore di intervenire rapidamente ed evitare la diffusione della malattia nel corpo, specialmente se dovuta a batteri o altri patogeni portatori di infezioni. Il paziente potrebbe essere ricoverato, quando la cancrena è avanzata è necessario l’intervento chirurgico che mira a rimuovere il tessuto o in casi gravissimi l’amputazione della parte del corpo coinvolta. In altri casi il medico prescrive un trattamento antibiotico di tipo aggressivo per debilitare la fonte che causa la malattia. Nel caso in cui la cancrena non si sia diffusa il medico interviene rigenerando il normale afflusso di sangue nella zona colpita. In caso di cancrena umida, al paziente verranno somministrati farmaci analgesici contro il dolore e antibiotici. Se la cancrena è di tipo gassoso il paziente deve essere curato attraverso un trattamento endovenoso ad azione antibiotica aggressiva, anche in questo caso se la malattia è diffusa per salvare la vita del paziente può essere necessaria l’amputazione dell’arto coinvolto. Le persone affette da diabete devono praticare una igiene corretta, in particolar modo ai piedi, poiché in caso di ferite, batteri o altri microrganismi potrebbero essere infettate più facilmente, questo è dovuto ad una guarigione cutanea più lenta rispetto a pazienti sani.