Forfora: come contrastarla con i rimedi naturali

By  |  0 Comments
Forfora e rimedi naturali

La forfora è una condizione patologica che può essere trattata con i rimedi naturali associati a trattamenti farmacologici.

Definizione e rimedi naturali contro la Forfora.

La forfora è una condizione patologica che può essere trattata con i rimedi naturali associati a trattamenti farmacologici.

La forfora oltre ad essere una malattia cutanea, è un disturbo che comporta una sensazione di fastidioso prurito e bruciore ma anche un condizione antiestetica che causa disagio. Quando il problema è persistente è necessario intervenire con le terapie farmacologiche, esistono molti detergenti che permettono di controllare il problema, tuttavia gli shampoo utilizzati per questo tipo di trattamento contengono spesso sostanze aggressive che non sono indicate in caso di cute sensibile, di conseguenza piuttosto che risolvere la condizione infiammano ulteriormente la pelle. Le soluzioni naturali per combattere la forfora sono un’alternativa valida, che se utilizzate con costanza aiutano ad alleviare i sintomi, vediamo nello specifico quali poter utilizzare:

Succo di limone ed olio di oliva: con questi due ingredienti è possibile preparare un impacco che deve essere applicato sulla cute della testa. Questo rimedio contribuisce a ripulire la pelle da eventuali squame e residui rilasciati dalla forfora, consentendo anche la reidratazione. L’impacco può essere applicato sulla pelle inumidita prima di effettuare lo shampoo, per 30 minuti. Per la miscela si consigliano due cucchiai di acqua, due di olio di oliva e due di succo di limone.

Olio di semi di lino: anche questo prodotto li si può trovare in erboristeria o nei negozi specializzati. Bastano poche gocce sulla cute interessata prima di effettuare lo shampoo da applicare con un massaggio. Questo prodotto ha una benefica azione lenitiva e aiuta a mantenere la pelle idratata.

Semi di lino in gel: i semi di lino possono essere acquistati in erboristeria o nei negozi biologici specializzati. Per poter preparare il composto è  necessario immergere 50 gr di semi di lino in 250 ml d’acqua per una notte intera. Il composto ottenuto deve essere successivamente portato ad ebollizione fino alla formazione di una sostanza gelatinosa. A questo punto abbiamo ottenuto il gel che deve essere filtrato e in seguito applicato con un leggero massaggio sul cuoio capelluto. Si raccomanda di lasciare poi in posa per 30 minuti prima dello shampoo.

Aceto: l’aceto di mele, o l’aceto bianco, può essere bollito nell’acqua e fatto raffreddare fino ad ottenere una temperatura tiepida del composto. Sono sufficienti poche gocce di aceto in un pentolino, una volta riscaldata la miscela, è possibile applicarla direttamente sul cuoio capelluto massaggiando, anche questo rimedio deve essere applicato prima dello shampoo e possibilmente lasciato agire per tutta la notte con la testa avvolta in un asciugamano.

Ortica: le foglie di questa erba possono essere utilizzate per un infuso con acqua calda da poter poi applicare sulla zona interessata. Le foglie di ortica devono essere state precedentemente essiccate e l’infuso deve essere filtrato e lasciato raffreddare prima dell’applicazione.

Tea Tree Oil: questo olio essenziale è un ottimo rimedio in caso di forfora che comporta la disidratazione della cute rendendola secca. Il tea tree oil può essere miscelato con lo shampoo in piccole quantità, la dose minima consigliata è di circa due gocce. Si sconsiglia l’utilizzo di questo prodotto in caso di lesioni a carico della cute.

Aloe Vera in gel: gli estratti dell’aloe vera con i quali viene realizzato il gel, sono molto utili per contrastare la sensazione di prurito e lenire la cute. Il gel può essere applicato con un leggero massaggio, prima di effettuare lo shampoo. Per ottenere l’effetto desiderato si consiglia di mantenere il gel sulla zona da trattare il può lungo possibile.

Consulta anche: Forfora – Wikipedia