Insufficienza polmonare: definizione

By  |  0 Comments

Insufficienza polmonareDefinizione di Insufficienza polmonare.

Per Insufficienza Polmonare si intende un tipo di disturbo dovuto ad un’anomalia a carico della valvola polmonare, una condizione piuttosto diffusa che tuttavia spesso non comporta sintomi.

L’insufficienza polmonare, viene chiamata così ma è causa anche di problematiche al cuore, in particolare si tratta di un difetto a carico dell’organo stesso nella quale la valvola polmonare in condizioni normali impedisce al sangue condotto ai polmoni di fare un regressione. L’insufficienza polmonare come già detto non comporta sintomi e spesso non richiede una terpia farmacologica, tanto che, se un bambino nasce con questa condizione, essa, nella maggior parte dei casi, non provocherà alcun problema importante fino a quando la persona non diventa anziana. L’insufficienza polmonare può essere dovuta all’ipertensione polmonare. Se i sintomi sono presenti si manifestano come:

  • soffio cardiaco
  • dispnea
  • difficoltà respiratorie
  • respiro irregolare
  • affaticamento
  • svenimento
  • vertigini
  • aumento delle dimensioni del ventricolo destro
  • palpitazioni
  • tachicardia
  • dolore a carico del torace
  • tumefazione a piedi e gambe
  • aritmia
  • cianosi a carico delle labbra
  • alterazione dello stato di coscienza
  • stati confusionali

La respirazione ha il compito di fornire un adeguato apporto di ossigeno ai tessuti, eliminando l’anidride carbonica tramite la combustione dei substrati energetici quali grassi, proteine e carboidrati in presenza di ossigeno. In questo compito lavorano sia il sistema respiratorio che quello cardiovascolare, garantendo all’organismo gli scambi gassosi tra l’aria ambientale ed il sangue, apportando un adeguato ricambio di aria tramite una pompa ventilatoria. In caso di insufficienza polmonare queste azioni vengono compromesse e l’apporto di ossigeno al sangue arterioso e ai tessuti viene ridotto, causando la rimozione di una quantità di anidride carbonica al sangue venoso. Quando i sintomi sono presenti possono compromettere le regolari attività e la qualità della vita del paziente che è afflitto da insufficienza polmonare, e può comportare altre conseguenze tra le quali:

  • asma
  • polmonite
  • embolia polmonare
  • deformità a carico del torace
  • cuore polmonare cronico (alterazione delle strutture del cuore a destra)

Rimedi e consigli utili: Nel caso in cui la sintomatologia sia presente il trattamento per l’insufficienza polmonare consiste nell’associazione di ossigenoterapia, che può essere svolta a domicilio ma per molte ore giornaliere, insieme all’utilizzo di broncodilatatori come la teofillina, l’assunzione di antibiotici, corticosteroidi e trattamento ad aerosol. E’ necessario sottoporsi frequentemente a visita medica per tenere sottocontrollo le condizioni di salute, e in condizioni gravi può risultare necessario un intervento chirurgico per sostituire la valvola polmonare. In caso di tumefazione e gonfiore il medico potrebbe prescrivere farmaci diuretici. Per poter prevenire l’insufficienza polmonare è indispensabile smettere di fumare e trattare eventuali infezioni con terapie a base di antibiotici.

Consulta anche: Insufficienza polmonare – Wikipedia