Acne Cosmetica: definizione e rimedi

By  |  0 Comments

I cosmetici sono sempre stati dai tempi dei tempi, sia per gli uomini sia per le donne, degli alleati nella cura della persona, indispensabili per coprire eventuali imperfezioni e migliorare l’aspetto.

Non è sempre così, quando il trucco è causa di infiammazioni ed eruzioni cutanee, la patologia che ne deriva è detta acne cosmetica.

Acne cosmetica, primo piano della patologia

I cosmetici sono sempre stati dai tempi dei tempi, sia per gli uomini sia per le donne

L’acne cosmetica è una forma lieve di acne, causata dall’utilizzo di prodotti cosmetici e può manifestarsi in ogni parte del corpo. Su viso collo e palpebre è spesso più evidente.

Il termine acne cosmetica è stato coniato nel 1972 dai dermatologi Albert M. Kligman e Otto H. Mills, per indicare la patologia acneica post-adolescenziale causata da cosmetici. L’acne cosmetica è solitamente un argomento delicato, soprattutto per ciò che riguarda il termine “comedogeno”, usato per identificare prodotti cosmetici che favorirebbero la formazione di comedoni. Colpisce indifferentemente machi e femmine, anche chi non ha la predisposizione all’acne.

Come suggerisce il nome, l’acne cosmetica, è una particolare forma di acne dovuta all’impiego di prodotti cosmetici che non si limitano al make-up. Cosmetici tendenzialmente comedogeni possono essere qualsiasi prodotto applicato su viso e dintorni, come per esempio quelli per lo styling dei capelli e la cura del corpo (creme, lozioni e saponi). Questi prodotti, andando a ostruire i pori, portano alla formazione di comedoni (punti neri), con successiva infiammazione della pelle. 

L’acne cosmetica si manifesta come un’eruzione cutanea caratterizzata da prurito, arrossamento e piccoli brufoli infiammati. Le zone maggiormente colpite sono quelle dove è più usuale il contatto con cosmetici applicati, quindi fronte e guance; persino i capelli trattati con gel, schiume, lozioni, oli ecc., al contatto con la pelle del viso possono causare la patologia acneica da cosmesi.

Il concetto di comedogenicità, legato all’acne cosmetica, è causa di ampi dibattiti. Molti prodotti cosmetici, reperibili facilmente in commercio e contenenti sostanze identificate come comedogene, spesso non comportano la formazione di comedoni. Per questo motivo è sempre utile provare i prodotti sulla propria pelle per testarne la tollerabilità. La cute reagisce in maniera diversa da persona a persona. In ogni caso è sempre bene affidarsi a cosmetici a base naturale per non correre il rischio di occludere i pori e incombere in sfoghi cutanei. cosmesi1Quindi, è sconsigliato l’utilizzo di prodotti che presentano un’alta percentuale all’interno di sostanze comedogene. I più famosi elementi dannosi per la pelle sono: petrolati, siliconi, paraffine e parabeni. 

Alcune eruzioni cutanee, riconosciute come acne cosmetica, non sono causate solo da ingredienti comedogeni, a volte sono delle vere e proprie allergie a prodotti non necessariamente contenenti sostanze dannose.

I rimedi per curare l’acne cosmetica sono relativamente semplici, a differenza delle altre forme di acne più invasive e aggressive. In alcuni pazienti affetti da eruzioni cutanee causate da cosmetici comedogeni, la sospensione del prodotto incriminato può risolvere il problema. In altri casi c’è bisogno di alcune accortezze in più.

In generale una buona routine di pulizia della cute, con detergenti delicati specifici, è sufficiente a mantenere la pelle sana. A questo va aggiunta una corretta pulizia degli strumenti utilizzati per l’applicazione del make-up. Pennelli, spugnette e scovolini sporchi, soprattutto se utilizzati da più individui, sono il terreno favorevole per la fioritura di batteri, principale causa di qualsiasi infiammazione della pelle.

Spesso è facile ritrovarsi intrappolati in circoli viziosi causati dall’abuso del make-up: per coprire le imperfezioni verrà infatti usato del trucco che ne scaturirà delle nuove.

detersione2Prima di coricarsi è fondamentale rimuovere ogni traccia di trucco e sporcizia, non solo per lasciare il viso respirare, anche per evitare di lasciarne residui su lenzuola e federe, dove la pelle continuerebbero a contaminarsi. Questa sarebbe una buona regola da applicare anche per ciò che riguarda i cosmetici usati per il trattamento dei capelli. Una federa pulita è fondamentale per accelerare il processo di guarigione dall’acne cosmetica. 

Quando l’acne cosmetica si manifesta in maniera aggressiva, oltre ai rimedi espressi sopra, potrebbero contribuire alla guarigione dei peeling chimici superficiali. Soprattutto per quei pazienti che nel tentativo di eliminare l’acne, hanno fatto uso di prodotti troppo aggressivi, causa di un’ulteriore irritazione cutanea. 

Durante la presenza dell’acne cosmetica è fondamentale l’utilizzo della protezione solare. L’esposizione diretta ai raggi UV comporterebbe un ulteriore peggioramento della pelle lesa.