Nevo (o Neo) Definizione, Tipologie e Rischi

By  |  0 Comments

Definizione di Nevo (Neo) 

I nevi o Nei sono il risultato dell’accumulo di melanociti nell’epidermide  e si presentano sotto forma di macchie più o meno  a rilievo rispetto alla superficie cutanea  e di dimensioni, colore ed estensioni diverse.

I nevi o nei (dal latino naevus, “ marchio distintivo del soggetto” ) sono melanomi benigni presenti nel 95% degli individui e possono essere localizzati in qualsiasi parte del corpo con colore, dimensione ed estensione variabili per soggetto.

I nevi o nei compaiono in piccola percentuale alla nascita (10 % – 15%) e si presentano in numero sempre maggiore durante i primi anni di vita fino all’età adulta.

Il colore viene determinato dalla concentrazione dei melanociti (cellule contenenti melanina) e può variare dal rosato, marrone chiaro al marrone scuro o può essere della stessa tinta della pelle; la dimensione dei nevi/ nei  può  variare da pochi millimetri a parecchi centimetri ed estendersi in ampie parti del corpo (casi meno comuni).  

La causa della formazione di nevi / nei è probabilmente di natura genetica,  non ereditaria.

Esistono diverse tipologie di nevi / nei  , generalmente ben distinguibili, tra i più comuni:

nevo-di-clark

Nei di CLARK: Il neo più frequente ed è localizzato generalmente al tronco e agli arti.  Si presenta di colore  marrone, forma irregolare ed è  considerato un neo da tenere sotto controllo grazie al suo aspetto clinico variabile.

nevo-blu

Nei BLU: Meno frequente, di colore blu – nero, di rara trasformazione.

nevo-di-spitz

Nei  di SPITZ: Si presenta di colore rossastro.

nevo-di-ota

Nei di OTA: Il nevo di Ota, o melanoma oculare congenito, nella patologia umana, indica un’alterazione cutanea, di natura benigna, nella zona circostante l’occhio.

Nei-di-MIESCHER

Nei di MIESCHER: di colorito marrone chiaro che possono crescere con il passare del tempo. Generalmente si tratta di forme benigne che non presentano tendenza alla degenerazione maligna.

Nei-di-Sutton

Nei di Sutton: è una lesione benigna costituita da un nevo, rosa o marrone, circondato da un alone depigmentato.

Nevo-di-Unna

Nei di Unna: simile a quelli di MIESCHER, sono localizzati al tronco. Presentano un colorito marrone, un aspetto moriforme. Si tratta di lesioni benigne con una scarsa tendenza alla degenerazione maligna

MELANOMA. CRITERI E RISCHI:

Indipendentemente dall’età e dal sesso quasi tutti i nevi nei possono degenerare e trasformarsi in melanoma.

A fronte all’elevato rischio possiamo considerare che non esiste un neo sicuro ed è per questo che sono a disposizione diversi metodi di controllo e prevenzione del melanoma della pelle.

La REGOLA dell’A-B-C-D-E racchiude tutti i criteri clinici per aiutare a individuare un melanoma:

Asimmetria  

Bordi 

Colore 

Dimensione 

Evoluzione 

Il criterio più sospetto ed evidente è l‘EVOLUZIONE  dei nei che può variare la propria forma, colore e superficie anche in tempi rapidi. Il fattore ereditario  in caso di melanoma presenti nel proprio ambito familiare  è un’ altra componente d’allarme .

PREVENZIONE: 

Per prevenire il degenerare di un Neo è utile effettuare  una Mappatura dei Nei ogni 6 – 12 mesi dal proprio dermatologo oltre al  controllo visivo che ogni persona deve avere sul proprio corpo.

Sono sconsigliate lunghe esposizioni al sole mentre si consiglia di proteggere sempre la propria pelle con creme protettive, spray o gel con filtro di protezione solare.

Consulta anche: Wikipedia