Fotofobia: definizione e trattamenti

By  |  0 Comments

FotofobiaDefinizione di Fotofobia

Per fotofobia si intende una condizione patologica di anomala intolleranza alla luce.

L’intolleranza alla fotofobia è una forma di disturbo molto forte che causa un’eccessiva sensibilità alla vista nei confronti della luce. Questa condizione tuttavia non è totalmente riconosciuta in ambito medico, poiché una predisposizione anche minima di intolleranza e sensibilità alla luce solare possono averla avuta tutti almeno una volta nella vita. Quando questo tipo di disturbo comporta sintomi patologici è necessario saperli riconoscere per passare ad un eventuale trattamento o a eventuali sostegni. Ad ogni modo il fastidio della luce solare che si infrange sugli occhi è un disturbo che, se a basso livello, può essere considerato come molto comune. Il fastidio prodotto dalla luce può essere molto intenso, infatti alcune persone possono avvertirlo anche da fonti di luce scarsa come la fiamma di una candela o dal fuoco di un camino. I sintomi che riguardo condizioni gravi della fotofobia consistono in:

Le cause che determinano la comparsa di fotofobia sono differenti, ma può essere dovuta anche a fattori genetici, infatti sembra che l’avere gli occhi di tonalità di colore chiaro possa in qualche modo predisporre il soggetto a questo disturbo, un’altra causa può essere l’uso frequente di lenti a contatto. Oltre a questo fattori vi sono cause di natura patologica come la cataratta, uveite, distacco della retina, interventi chirurgici per correggere la vista, disturbi in generale a carico del sistema nervoso centrale, meningiti ad esempio, emicrania di tipo cronico, congiuntivite, irritazioni frequenti, disturbi generici a carico della retina, albinismo. Vi sono inoltre alcuni tipi di trattamenti farmacologici che possono danneggiare, anche se parzialmente o solo temporaneamente, la vista, si tratta di farmaci come la tetraciclina, atropina, la doxiciclina, i rimedi omeopatici dell’erba belladonna, e anche l’uso di alcune sostanze stupefacenti come la cocaina e le anfetamine.

Rimedi e Consigli Utili: Poiché la fotofobia è considerata soprattutto come la conseguenza di altri fattori patologici sarà necessario andare ad intervenire principalmente su quelli, con l’aiuto del proprio medico curante, per limitare anche i sintomi della fotofobia. L’oculista può inoltre consigliare l’utilizzo di alcuni rimedi omeopatici come il tarassaco, o i rimedi naturali con le proprietà del carciofo, del mirtillo nero, camomilla, malva, elicriso e fanfaraccio. E’ necessario poi, in condizioni di fotofobia, modificare i propri atteggiamenti ed evitare di esporsi a lungo ai raggi solari e in generali a fonti di luce particolarmente elevate, se necessario oscurare le stanze, indossare occhiali da sole e cappelli. E’ possibile utilizzare una montatura per occhiali da sole con lenti fotocromatiche o polarizzate. Si consiglia vivamente di non trascurare il disturbo dovuto alla fotofobia per evitare danni irreparabili e ulteriori peggioramenti.

Consulta anche: Wikipedia-Fotofobia