Colesterolo alto: Rimedi.

By  |  0 Comments

Colesterolo alto: Rimedi.Il colesterolo è un tipo di lipide normalmente presente nell’organismo umano e svolge una funzione assolutamente indispensabile.

Tuttavia il colesterolo può subire delle variazioni per via di alcuni fattori e a seconda dello stile di vita di ogni persona.

Il colesterolo può risultare alto, e può comportare alcune problematiche. In particolare se presente in modo eccessivo può compromettere la salute del cuore. Se il colesterolo è troppo alto tale condizione presume un pericolo per l’organismo, questo perché aumenta il rischio cardiovascolare comportando patologie come l’infarto al miocardio, l’ictus e l’aterosclerosi. Il colesterolo alto dipende generalmente da un’alimentazione scorretta, nella quale vengono assunti grassi saturi in eccesso, per tanto è importante correggere l’alimentazione apportando un giusto equilibrio tra grassi acidi essenziali, zuccheri semplici, praticare attività fisica, smettere di fumare e dunque aderire ad una dieta equilibrata. Se nonostante queste accortezze il disturbo legato ad un colesterolo alto non si riduce, prima di passare ad una terapia farmacologica è possibile utilizzare dei rimedi naturali  con prodotti facilmente reperibili in erboristeria. Il colesterolo può essere buono o cattivo, in tal senso si intende una indicazione del complesso lipoproteico che è contenuto nel colesterolo.

  • Lipoproteine ad alta densità: Rappresentano il colesterolo buono poiché hanno una funzione depurazione del sangue. Esse circolano nelle arterie dove solitamente si deposita il colesterolo, lo prelevano e lo trasportano fino al fegato dove viene correttamente eliminato in forma di acido biliare.
  • Lipoproteine ad alta densità: Rappresentano il colesterolo cattivo poiché ostruiscono le arterie collaborando alla formazione di placche che finiscono per provocare un infarto.

Il colesterolo alto consiste in un valore totale di quello buono sommato a quello cattivo, generalmente se supera di poco la norma non è preoccupante, piuttosto contano i valori dei singoli elementi (le lipotroteine). Solitamente questi prodotti tendono a limitare l’assorbimento di trigliceridi, tale assorbimento è correlato alla quantità e dalla qualità di bile prodotta, la modalità di sintetizzazione della bile infatti viene così modificata. L’assorbimento intestinale di colesterolo inoltre può essere diminuito consumando fibre alimentari. Questi prodotti naturali inoltre diminuisco la sintesi del colesterolo endogeno, in altre parole esercitano un’azione ipo-trigliceridemizzante ed ipo-colesterolemizzante. Gli ingredienti che aiutano questo tipo di funzione sono i policosanoli, il riso rosso fermentato e la garcinia cambogia. Tuttavia questi rimedi, così come ogni tipo di rimedio al naturale, possono avere degli effetti collaterali. Prima di assumerli dunque consultate il vostro medico. I disturbi che possono causare sono riduzione della capacità coagulativa, ipotensione, ipertensione, meteorismo (che viene causato dal consumo eccessivo di fibre), e gastrite. Il colesterolo talvolta può dipendere dalla formazione dell’ipercolesterolemia, per la quale contribuiscono alcuni fattori genetici, la disfunzione epatica e un alimentazione eccessivamente ricca di grassi animali, e ovviamente la mancanza di attività sportiva. L’attività fisica permette di ridurre il colesterolo se praticata adeguatamente, infatti è sufficiente  almeno un’ora per tre volte a settimana, e non occorre che sia estremamente faticosa, l’importante è che sia costante. Anche evitare di fumare e smettere è un’ottima prevenzione contro il colesterolo alto, il fumo danneggia le arterie, dove solitamente il colesterolo si deposita facilmente, continuando a fumare si potrebbe andare incontro a problematiche a carico del cuore e della circolazione. Nell’alimentazione occorre prestare attenzione anche ai tipi di cottura per i cibi, preferite quindi cotture al vapore, nella pentola a pressione o al cartoccio. Scegliete di nutrirvi con pesce azzurro e carni bianche, e condite con olio di oliva. La frutta è un alimento fondamentale per tenere sotto controllo il colesterolo, utilizzatela al posto di formaggi grassi, prodotti da pasticceria e salse.

Trattamento farmacologico: Può rivelarsi necessario qualora tutte le accortezze adottate non dovessero essere di aiuto. In tal caso la terapia deve essere concordata insieme al proprio medico curante. Solitamente i farmaci più utilizzati sono le statine, farmaci che aiutano l’organismo a ridurre rapidamente il colesterolo. Il trattamento in questione può essere prolungato per tempi lunghi al fine di evitare malattie cardiovascolari.

Consulta anche: Colesterolo-Wikipedia