Difterite: Definizione e Rimedi.

By  |  0 Comments

DifteriteDefinizione e rimedi per la malattia della Difterite.

La Difterite è un tipo di infiammazione acuta causata da un’infezione dovuta da batteri. La malattia colpisce in particolare le mucose che si trovano all’interno di gola e naso.

La Difterite si manifesta sviluppando in prossimità della gola una sorta di ammasso grigio o nero e spesso, rivestendo la parte posteriore della gola appunto, sulla trachea causando difficoltà nella respirazione. Oltre a questo tipo di manifestazione i sintomi comprendono anche febbre, brividi, mal di gola, linfonodi della gola ingrossati, stato di malessere generale, lesioni a carico della zona colpita, arrossamento, tumefazione, dolore, manifestazione di ulcere, difficoltà nel deglutire, e rinorrea. Tal volta la Difterite non comporta sintomi evidenti tranne che la percezione di un senso di malessere generale, e anche in assenza di sintomi la malattia può essere trasmessa a soggetti sani. La malattia è solitamente più diffusa nei paesi in cui l’igiene è scarsa e l’assenza di cure mediche favorisce la diffusione della Difterite, di conseguenza si tratta per lo più di paesi sottosviluppati. I batteri responsabili della Difterite e dunque dell’infezione sono legati ad alcuni ceppi dei Corynebacterium Diphteriae, che tendono appunto a proliferare nelle zone coinvolte, essi possono essere trasmessi dalle goccioline della saliva e quindi attraverso colpi di tosse e starnuti ma anche con il contatto diretto di oggetti contaminati e anche se meno possibile anche attraverso l’utilizzo di lenzuola ed asciugamani. La malattia inoltre tende a diffondersi maggiormente nei luoghi dove sovraffolati. Se la Difterite viene ignorata e trascurata può comportare un aggravamento della malattia ed ulteriori complicanze, infatti una volta che i batteri che causano questa malattia sono riusciti ad entrare nell’organismo ospitante, riescono ad estendersi attaccando addirittura gli organi provocando ad esempio gravi disturbi cardiaci, come la miocardite, insufficienza cardiaca, fino al decesso improvviso. Inoltre i batteri possono comportare disturbi a carico dei reni, e al sistema nervoso, in particolare coinvolgendo i nervi della gola e delle articolazioni, fino a renderle deboli. Dal momento che i batteri che provocano la Difterite rilasciano una tossina nell’organismo, quando questa viene rilasciata in prossimità del sistema respiratorio, genera gravi difficoltà respiratorie, fino a destabilizzare i muscoli respiratori tanto da causarne una paralisi totale di essi. La diagnosi della Difterite dipende appunto dai sintomi che può mostrare il paziente come quelli precedentemente descritti, in particolare facendo riferimento alla comparsa della patina grigio-nera in prossimità della gola o delle tonsille. Solitamente poi può essere utile l’estrazione di un piccolo lembo di tessuto contaminato da analizzare in laboratorio.

Rimedi e Consigli Utili:  Le terapie farmacologiche contro la Difterite prevedono la somministrazione dell’antitossina per via endovenosa o in alternativa per via intramuscolare, in seguito il medico prescriverà un trattamento a base di farmaci antibiotici come ad esempio penicillina G, eritromicina e procaina, utili per combattere l’infezione batterica. Nel caso di complicazioni e difficoltà respiratorie possono rivelarsi necessarie delle supplementazioni di ossigene e l’assunzione per via endovenosa di fluidi. Ad oggi tuttavia la prevenzione contro la Difterite avviene tramite la vaccinazione che deve essere effettuata ogni dieci ani. I vaccini utili sono infanrix penta ed infanrix hexa, utili anche contro il tetano, la poliomielite e la pertosse. E’ consigliato il riposo assoluto.

Consulta anche: Difterite-Wikipedia