Miastenia Gravis: Definizione.

By  |  0 Comments

Miastenia GravisDefinizione di Miastenia Gravis.

La Miastenia Gravis è una condizione patologica caratterizzata da debolezza muscolare dovuta a una reazione eccessiva del sistema immunitario.

La reazione del sistema immunitario che provoca la Miastenia Gravis avviene per motivi ad oggi ancora del tutto sconosciuti, ma sembrerebbe che in parte dipendano da fattori genetici determinati, è una malattia autoimmune ed è volta contro le sinapsi neuromuscolari. In pratica la normale trasmissione dei segnali contrattili inviati dal nervo al muscolo, viene compromessa. Le sinapsi neuromuscolari anno da contatto tra le terminazioni nervose e la fibra muscolare regolando la contrazione dei muscoli attraverso l’acetilcolina liberata dalla cellula nervosa, nel momento in cui l’acetilcolina si lega con il suo recettore sulla membrana muscolare produce una scarica elettrica che consente la contrazione muscolare. Questo non avviene nella reazione autoimmune a causa di alcuni anticorpi che bloccano il processo di fusione, in altre parole il numero di recettori e il numero di fibre muscolari che potrebbero attivarsi durante un’azione o sforzo fisico sono notevolmente ridotte. Di conseguenza tutto questo si traduce nel corpo umano affetto dalla Miastenia Gravis in forte debolezza e fatica nell’uso di determinati muscoli. La Miastenia Gravis è una malattia neurologica piuttosto rara, infatti su 10.ooo persone ne colpisce una soltanto, preferendo solitamente le donne dai 15 ai 30 anni di età, e gli uomini dai 45 ani in su. Questa malattia comporta questi sintomi: visione sdoppiata, affaticamento muscolare, anomalo abbassamento delle palpebre superiori, il dolore solitamente non è un sintomo della malattia ma nel caso in cui questa si manifesti in prossimità del collo può provocare mal di schiena. Se coinvolge i muscoli della testa può presentarsi la difficoltà di linguaggio e quindi di articolazione delle parole, difficoltà nella masticazione e nel deglutire, le espressioni facciali non si manifestano come dovrebbero, se trascurata provoca anche difficoltà respiratorie perché colpisce i muscoli toracici, costringendo il paziente alla respirazione artificiale, inoltre i problemi respiratori dovuti alla Miastenia Gravis possono presentarsi e peggiorare con l’assunzione di alcuni farmaci utilizzati per sintomi influenzali o in presenza di anestesia chirurgica. La Miastenia Gravis se trascurata può essere fatale. La diagnosi di questa malattia comprende l’analisi dei sintomi che solitamente aumentano con i movimenti ripetuti nel corso della giornata, inoltre è prevesti un esame di tomografia e risonanza magnetica al torace. Nella Miastenia oculare i risultati della diagnosi possono risultare negativi, in tal caso può essere prescritta una terapia che possa confermare la diagnosi nel caso in cui i sintomi della malattia risultino poi attenuati. Le cause che scaturiscono la Miastenia Gravis sono dovute ad una iperattività selettiva del sistema immunitario, ciò significa che nell’organismo affetto dalla malattia si producono anticorpi Ab anomali, questi si dirigono verso una particolare bersaglio nel corpo. Gli anticorpi Ab normalmente vengono prodotti come risposta immunitaria per destabilizzare l’intromissione di agenti patogeni come virus batteri. Nella Miastenia Gravis il sistema immunitario attacca per errore alcuni normali componenti dei tessuti corporei. La Miastenia Gravis in alcune persone sembra coinvolgere il timo, la ghiandola situata nel torace, dietro allo sterno, che si occupa dello sviluppo corretto del sistema immunitario nella prima infanzia. In alcuni pazienti adulti questa ghiandola si ingrossa. La malattia può sfociare inoltre in una crisi miastenica coinvolgendo i muscoli del torace superiore, in tal caso è necessaria l’ospedalizzazione immediata seguita da trattamento, questo perché potrebbe verificarsi una paralisi respiratoria, e la respirazione artificiale diventa necessaria. Le cause che scatenano questa condizione possono essere ricollegate a stress fisico e emotivo, ad infezionigravidanzafebbre e l’assunzione di alcuni farmaci che provocano reazioni avverse.

Rimedi e Consigli Utili: Ad oggi non esiste una vera e propria terapia per debellare totalmente la malattia ed i sintomi, tuttavia possono essere di aiuto alcuni rimedi e terapie, innanzi tutto è necessario stare a riposo il più possibile ed evitare qualsiasi sforzo fisico. Un trattamento utile è quello a base di Inibitori della Colinesterasi, in particolare la Piridostigmina che è in grado di incrementare l’acetilcolina e le sue capacità di competere con gli anticorpi per i recettori presenti all’interno delle placche motrici terminali delle giunzioni neuromuscolari. La terapia tende a migliorare per breve tempo la forza muscolare, ma l’effetto dura soltanto qualche ora (3-4 ore), per tanto l’assunzione del farmaco deve essere intervallate più volte nell’arco della giornata. Un altro rimedio sono le terapie a base di Corticosteroidi i quali riducono la produzione di anticorpi che diminuiscono l’acetilcolina. Anche i farmaci Immunosoppressivi inibiscono l’eccessiva produzione di anticorpi. Se ad essere coinvolto nella malattia è il timo è possibile che risulti necessaria l’asportazione chirurgica, ad oggi non è ancora comprensibile come l’asportazione di questa ghiandola diminuisca la produzione di anticorpi, tuttavia questo è il risultato ottenuto. L’intervento chirurgico non è adatto a tutti i pazienti. E’ inoltre importante sapere che tutte le terapie farmacologiche appena descritte possono comportare alcuni effetti indesiderati, provocando nel paziente la comparsa di ulteriori sintomi come diarrea, nauseavomito ed allergie. Se questi disturbi dovessero manifestarsi è consigliato consultare immediatamente il proprio medico curante.

Consulta anche: Miastenia Gravis-Wikipedia