Sarcoidosi: Definizione e Rimedi.

By  |  0 Comments

SarcoidosiDefinizione e Rimedi per la Sarcoidosi.

La Sarcoidosi è una malattia di tipo infiammatorio, generalmente cronica e piuttosto rara in Europa, colpisce i soggetti tra i 20 e i 40 anni di età, coinvolgendo gli organi in particolare i polmoni e i linfonodi.

La Sarcoidosi provoca in chi ne è affetto, una serie di noduli anomali, dei granulomi, cellule infiammate che si manifestano in più zone del corpo; nei polmoni, negli occhi, nei linfonodi e nella cute, ma può comunque manifestarsi in altre parti del corpo. Questa malattia si presenta in modi e gradi di gravità differenti a seconda dei soggetti che colpisce e dal tipo di intensità in cui l’infiammazione si manifesta. Colpisce entrambi i sessi, anche se i soggetti più a rischio sono quelli di sesso femminile, difficilmente compare nei bambini o negli anziani. Ad oggi non è ancora chiaro secondo le ricerche quali siano le cause che scatenano la Sarcoidosi, tuttavia pare che i soggetti che sono a contatto con fattori di tipo ambientale contaminanti come l’esposizione a microbatteri atipici, a virus o a sostanze chimiche, e la predisposizione genetica, favoriscono la comparsa della malattia, inoltre il fatto che la malattia riesca a diffondersi da una parte del corpo all’altra è un dato ancora incomprensibile. E’ dato di fatto invece che alcune cellule del sistema immunitario impazziscono fino ad aggregarsi per poi formare ammassi di cellule infiammate.

Sintomi: Essi variano a seconda della zona interessata;

  • Se la Sarcoidosi è di tipo polmonare i sintomi comporteranno tosse secca e dispnea (respiro corto)
  • Nel caso in cui la malattia coinvolga i linfonodi invece questi risulteranno tumefatti e quindi ingrossati nelle zone di collo, parte superiore delle clavicole, ascelle, inguine
  • Quando si presenta in prossimità della cute o delle articolazioni la zona coinvolta presenterà rossore e rigonfiamento e le articolazioni saranno anch’esse tumefatte e dolenti.
  • Febbre
  • Perdita di peso
  • Eritema nodoso
  • Lesioni cutanee
  • La cute può assumere un colore violaceo
  • Calcoli renali
  • Insufficienza cardiaca
  • Uveite
  • Meningite
  • Difficoltà di deglutizione
  • In generale problemi alla vista

La Sarcoidosi non colpisce solo le zone precedentemente descritte, ma può avere un’evoluzione negativa; ovvero una volta che questa può sembrare risolta può ripresentarsi in forma più grave se non trattata correttamente, coinvolgendo una parte più ampia del corpo. Quando le recidive interessano i polmoni la malattia rilascia su di essi dei segni evidenti, come cicatrici e provocando altre complicazioni o malattie come complicazioni cardiache, lupus pernio, complicanze cerebrali, perdita totale delle funzioni polmonari, e anche se raro purtroppo può portare perfino al decesso.

Rimedi e Consigli Utili:  La Sarcoidosi talvolta può risolversi in maniera spontanea nell’arco massimo di due anni, tuttavia quando è necessario un trattamento questo ovviamente varia a seconda della manifestazione della malattia. Se e seguito di una diagnosi la malattia è presente i trattamenti comprendono solitamente l’assunzione di farmaci che possano agire direttamente sul sistema immunitario, come ad esempio farmaci corticosteroidi, ed essi devono essere assunti con attenzione per alcuni mesi. In alternativa è possibile che il vostro medico curante vi prescriva farmaci come metotrexate, azatioprina, ciclofosfamide, farmaci antimicrobici come la clorochina e la idrossiclorochina, immunomodulatori come la pentossifillina e infliximab. Quando la malattia risulta essere notevolmente grave può risultare necessario l’utilizzo di ossigeno o in casi estremi il trapianto polmonare. E’ inoltre necessario smettere di fumare, durante il trattamento è necessario stare a riposo ed attenersi ad un’alimentazione sana. Una volta guariti si consiglia di mantenere uno stile di vita sano, praticando anche regolare attività fisica.

Consulta anche: Sarcoidosi-Wikipedia