Ritenzione Idrica: Definizione e rimedi.

By  |  0 Comments

Ritenzione IdricaDefinizione e Rimedi per la Ritenzione Idrica.

Quella della ritenzione idrica è una condizione abbastanza diffusa sia nei soggetti maschili che in quelli femminili, ma in maggioranza nelle donne.

La ritenzione idrica è per definizione la tendenza a trattenere liquidi nel proprio organismo, questa può essere favorita da malattie come ad esempio allergie o infiammazioni importanti, a disfunzioni cardiache o ai reni, ma anche da cattive abitudine riguardo allo stile di vita che possono essere corrette. I liquidi tendono a depositare all’interno di zone dove l’adipe è più accentuato quindi in particolare su addome, zona cosce e glutei, tale deposito comporta la formazione di edema nelle zone coinvolte, ovvero gonfiore. Solitamente la ritenzione idrica è una condizione talmente diffusa che viene sottovalutata, e spesso le persone tendono ad attribuire la colpa del loro sovrappeso alla ritenzione idrica quando invece al contrario si può affermare che sia proprio una condizione di sovrappeso a far scaturire la ritenzione idrica. I liquidi trattenuti contengono tossine che devono essere rimosse dall’organismo e per farlo vi sono alcune regole da seguire tra cui condurre uno stile di vita sano, seguendo un’alimentazione corretta, bevendo almeno 1,5 Ltr di acqua al giorno che favorisce la diuresi e praticando sport. Gli ambulatori medici offrono l’opportunità di una diagnosi per poter verificare se si soffre di ritenzione idrica, in alternativa possiamo verificarlo anche da soli con un metodo molto semplice che consiste nel premere per almeno qualche secondo un dito della mano, ad esempio, sulla superficie di una coscia, una volta spostato il dito, se la zona dell’impronta rimane ben visibile e di colore più chiaro rispetto al resto della pelle, molto probabilmente allora si soffre di ritenzione idrica.

Rimedi e Consigli Utili: Per combattere la ritenzione idrica prima di tutto è necessario modificare le proprie abitudini alimentari consumando in particolare moltissima frutta e verdura come ad esempio fragole, ciliegie, ananas, kiwi, spinaci, broccoli, radicchio, pomodori, patate. Assumere anche vitamina C, se non siete abituati a bere molta acqua aiutatevi scegliendo altri liquidi, in erboristeria esistono moltissime varietà di tisane antiossidanti consigliate in caso di ritenzione idrica, bevete anche succhi di frutta e té. Evitare bevande alcoliche e bibite ricche di zuccheri, evitare anche l’eccessivo utilizzo di sale negli alimenti. Altri modifiche da apportare al proprio stile di vita consistono nell’evitare di abusare con l’assunzione di farmaci, smettere o per lo meno ridurre l’abitudine a fumare. Come già accennato è molto importante fare attività fisica, sono sufficienti anche delle semplici passeggiate che possono essere praticate anche senza esagerare con l’intensità ma che possano avere una durata di almeno mezz’ora al giorno, oltre a stimolare la mobilità dei liquidi migliorano la circolazione sanguigna. Evitare invece gli sport che richiedono un’eccessivo sforzo fisico, specie se non si è abituati. In alternativa si può decidere di praticare il nuoto, andare in bicicletta, o fare stretching. Tra i rimedi di tipo naturale si consiglia l’assunzione di succo di mirtillo puro, fare infusi a base di foglie di betulla, e foglie di tarassaco acquistabili in ervoristeria