Memoria e sostegni naturali.

By  |  0 Comments

Memoria e sostegni naturaliDefinizione di Memoria e sostegni naturali.

In alcuni periodi nei quali siamo sottoposti a forte stress e stanchezza mentale è possibile che anche la nostra memoria abbia bisogno di un sostegno o di un aiuto per poter essere rinforzata.

 I rimedi e i sostegni naturali per la memoria possono essere integratori a base di erbe, o erbe stesse da assumere in più circostanze e in differenti modi. Questi oltre a stimolare la corretta funzionalità della memoria e della concentrazione, possono essere utili anche contro la depressione. Aiutano a diminuire la stanchezza psico-fisica e contribuiscono a sostenere il nostro organismo nei momenti di maggiore fatica. E’ possibile utilizzare gli integratori, e le erbe naturali per la memoria nei periodi in cui si è sottoposti agli esami universitari, nei periodi scolastici dove è necessario impegnarsi maggiormente, quando compaiono i primi segni dell’invecchiamento, e in generale quando lo sforzo intellettuale è necessario in proporzioni maggiori rispetto al normale. Vediamo nello specifico quali sono gli integratori e le erbe utili:

Ginko Biloba: capace di favorire e influire positivamente sull’attività del sistema circolatorio migliorandone l’afflusso di sangue al cervello, è una pianta ad effetto fluidificante sul sangue. Contribuisce ad una corretta distribuzione di ossigeno al cervello, stimola la prontezza mentale, e contrasta i radicali liberi perché è inoltre un antiossidante.

Calamo aromatico: E’ possibile trovarlo in erboristeria, questo è un aiuto valido per proteggere i tessuti del cervello dai radicali liberi tossici che vengono rilasciati quando l’ossigeno in circolo è eccessivo. Infatti una presenza eccessiva di ossigeno nel cervello può favorire stati di confusione e perdita della memoria. Il Calamo aromatico contiene componenti attivi, favorisce la digestione, le capacità di coordinamento nel linguaggio e aumenta le capacità di concentrazione.

Adattogeni vegetali: Si tratta di piante ed erbe che agiscono sul sistema immunitario, endocrino e nervoso migliorando le capacità dell’organismo, diminuendo e prevenendo la sensazione di stress. Sono inoltre utili per riequilibrare il sonno, diminuiscono la stanchezza, l’ansia, la depressione e l’irritabilità. Aiutano nei periodi in cui è richiesta una maggiore concentrazione mentale.

 Ginseng: Erba consigliata per il sostegno della memoria, modifica il modo in cui il cervello usa l’acetilcolina, ovvero una sostanza chimica che trasmette segnali da una cellula nervosa all’altra, per tanto migliora le capacità cerebrali.

Olio di germe di grano:  Contiene vitamina E, calcio, rame, magnesio, vitamine del gruppo B e fosforo. Assunto in compresse o utilizzato crudo per condire gli alimenti, è un antiossidante, protegge contro i radicali liberi, aiuta nel risparmiare l’ossigeno aumentandone la presenza necessaria al cervello.

Rosmarino: Ha proprietà curative rispetto al sistema circolatorio ed è capace di favorire l’afflusso di sangue al cervello. Favorisce le capacità di pensiero e di concentrazione.

Lecitina di Soya: Migliora le capacità cognitive e della memoria. Composta da vitamina J, incrementa la colina, sostanza utilissima per la funzione nervosa. Previene l’affaticamento mentale.

Liquirizia: Antidepressivo e anti-ulcera, stimola le capacità della memoria, inoltre aiuta a combattere tosse, raffreddore e previene le ulcere gastriche. E’ possibile trovare i bastoncini a stick in erboristeria.

Olio di pesce: Contiene acidi grassi ed omega 3, sostanze necessario per consentire un miglioramento dei neurotrasmettitori. Ripara le cellule danneggiate migliorando quindi la capacità di concentrazione, specie se si ha problemi di memoria, si è sottoposti a stanchezza fisica e mentale, e si dorme poco.

Biancospino: Rimuove le tossine presenti nel cervello, ristabilisce e rinforza i vasi sanguigni dei tessuti incrementando il trasporto di ossigeno al cervello. Favorisce la concentrazione, riduce i tempi di apprendimento poiché rende la memoria più acuta aumentandone le capacità intellettive.

Noci e mandorle: Almeno 20 gr al giorno, meglio se al mattino, favoriscono la corretta funzionalità della memoria. Se associati all’uva passa e ai fichi consentono una prestazione della memoria ancora più efficiente, incrementano energia, diminuiscono lo stress e l’irritabilità.

Tè verde: Contiene proprietà antiossidanti, migliora le funzioni cognitive, diminuisce la tensione nervosa e aumenta l’acuità nel pensiero, diminuisce l’ansia.

Avena: Cereale a grano duro, fornisce ernergia al nostro organismo in maniera costante e per lungo tempo, contiene fosforo, potassio, magnesio, calcio, vitamina B5, B3, B1. Diminuisce lo stress.

Pappa reale: E’ un alimento a proprietà ricostituenti, adatto soprattutto per i bambini, le persone anziane e gli sportivi. Contiene vitamina B1, B2, B6, B12, A,C,D, calcio, rame, ferro e potassio. Essendo un ricostituente è particolarmente indicato nei periodi in cui siamo sottoposti ad affaticamento psicofisico.

 

Consulta anche: Memoria-Wikipedia