Unghie e Salute: Riconoscere il disagio.

By  |  0 Comments

Unghie e Salute Definizione di Unghie e Salute: Riconoscere il disagio.

L’aspetto e lo stato delle nostre unghie può rivelare molto di più di quello che si è soliti pensare.

Infatti un lieve disagio superficiale o estetico in prossimità delle unghie può essere indicatore di malattie del corpo che possono coinvolgere polmoni, cuore, fegato. Vediamo nello specifico come riconoscere i segni delle unghie:

  • Pallide: Possono indicare condizioni importanti come ad esempio anemia, malattie del fegato, insufficienza cardiaca e malnutrizione.
  • Bianche: Se le vostre unghie raffigurano una colorazione ”naturalmente” biancastra, possono stare ad indicare problematiche generali  legate al fegato come ad esempio l’epatite.
  • Gialle: In caso invece di colorazione tendente al giallo può esservi in corso un’infezione causata da funghi, questa può peggiorare e di conseguenza anche le unghie che si indeboliscono, si ritirano e si sgretolano all’estremità. In circostanze più rare il colorito giallastro può indicare invece diabete, psoriasi, malattie polmonari e della tiroide.
  • Violacee: Se le unghie tendono ad una colorazione bluastra-violacea possono indicare l’insufficienza di ossigeno nell’organismo, il corpo dunque non riceve sufficiente ossigeno, indicano inoltre malattie polmonari o in altri casi problemi a livello cardiaco.
  • Macchie bianche: Se notate delle macchioline di colore bianco sotto le unghie queste non sono altro che bollicine d’aria, stanno ad indicare probabilmente la presenza di psoriasi dermatite atopica.
  • Linee o macchie scure: Se notate una sorta di linea o più linea scure sotto le unghie è necessario recarsi immediatamente dal medico per accertamenti, poiché tale aspetto può indicare un melanoma, cancro della pelle. Tuttavia talvolta possono presentarsi anche in seguito a traumi e in tal caso guariscono spontaneamente.
  • Unghie incarnite: Questo disagio si presenta solitamente alle unghie dei piedi ed è dovuto probabilmente a calzature non idonee o troppo strette, l’unghia finisce per penetrare nella cute senza riuscire a crescere esternamente, questa condizione può essere dovuta anche all’obesità e alla forma stretta del piede. Si consiglia di trattare il prima possibile la zona coinvolta al fine di evitare infezioni gravi.
  • Superficie increspata: Se l’aspetto della superficie delle unghie è increspato o ondulato può indicare un principio di artrite infiammatoria o psoriasituttavia non è da confondere con le unghie leggermente sbiadite o rosastre poiché questi sono aspetti piuttosto comune e non indica necessariamente una patologia.
  • Frammentazione o spaccatura: Se le unghie presentano questo aspetto, si rompono o sfogliano facilmente e se sono anche lievemente gialle possono indicare un infezione da funghi o malattie della tiroide.
  • Gonfiore e resistenza scarsa: Se la pelle circostante all’unghia si mostra tumefatta e arrossata può indicare un’ infiammazione locale o generale, in altri casi se oltre a questi sintomi le unghie si piegano facilmente e sono poco resistenti possono indicare anche disturbi del tessuto connettivo o lupus.
  • Mangiarsi le unghie: Benché questa sia un abitudine abbastanza diffusa, non è sempre da sottovalutare poiché può essere un fattore che indica uno stato generale di ansia persistente e in altri casi legato al disturbo ossessivo-compulsivo. Se non riuscite a rimuovere questa abitudine e crea forti disagi è consigliabile parlarne con il medico o eventualmente con uno psicologo.

Nonostante i vari argomenti affrontati qui sopra, non è caso di allarmarsi sempre nel momento in cui le unghie presentano qualche disagio. La maggior parte dei disagi o anomalie infatti sono lievi e del tutto innocui, non necessariamente unghie bianche sono sinonimo di epatite, ad ogni modo se qualcosa vi insospettisce potete fare degli accertamenti recandovi da un dermatologo.

Cura e consigli utili:  Nel caso di unghie incarnite ad oggi è possibile sottoporsi ad un piccolo intervento con anestesia che consiste nell’estrazione della piccola parte di unghia incarnita. Nel caso in cui il mangiarsi le unghie non sia un gesto serio, è possibile rimediare a questa abitudine applicando sulle unghie smalti o soluzioni amare e disgustose o eventualmente ricorrere per un breve periodo alla ricostruzione in gel. Le donne devono evitare di utilizzare smalti scadenti e comunque smalti in generali per lunghi periodi poiché un unghia sana ha bisogno di ”respirare”. Una buona igiene aiuta ovviamente a mantenere la salute delle vostre unghie. Per tutti gli altri eventuali dubbi si consiglia di consultare il proprio medico curante.

Consulta anche: Unghie-Wikipedia