Morbo di Crohn: Definizione e Rimedi.

By  |  0 Comments

Morbo di Chron IIDefinizione del Morbo di Crohn:

Il morbo di Chron coinvolge solitamente l’apparato digerente e può svilupparsi in maniera casuale, colpendo altrettanto casualmente più zone dell’apparato.

Il Morbo di Crohn colpisce solitamente giovani adulti fra i 20 e i 40 anni di età. Ad oggi non sono conosciute le cause specifiche che la favoriscono, tuttavia sembra evidente l’influenza di un’eccessiva attivazione della mucosa intestinale. Inoltre sembra che la malattia di Crohn possa essere di tipo genetico e sembra che sia dovuta a danni effettuato ai tessuti a causa di una qualche infezione batterica a carico della flora del tratto gastrointestinale. Solitamente in ogni individuo è presente una forma di infiammazione controllata a livello della mucosa intestinale, tale condizione permette così la creazione di anticorpi, in presenza della sindrome di Crohn l’infiamamzione non è più controllate, per tanto si vengono a manifestare danni e lesioni ai tessuti. Le cause dell’infiammazione incontrollata possono essere:

  • tabagismo
  • farmaci antinfiammatori non steroidei

Questa malattia può colpire come già accennato più zone, tra cui:

  •  retto
  • stomaco
  • duodeno
  • digiuno
  • linfonodi vicini

I tessuti coinvolti dalla malattia di Crohnpossono andare incontro a necrosi a causa dell’infiammazione, la mucosa tende ad ulcerarsi e si vengono così a formare delle vescicole, capaci addirittura di estendersi fino agli organi (vagina, uretere, vescica), o anche intorno all’ombelico, l’anca o i glutei. Il morbo di Crohn fra le tante cose è in grado anche di compromettere il normale assorbimento di alcune sostanze utili all’organismo che vanno perduti come nel caso dei sali biliari, capaci di stimolare l’assorbimento dei grassi alimentari, comportando la steatorrea, ovvero la comparsa di grassi nelle feci. Con l’assenza di assorbimento dei sali biliari, viene meno anche la presenza di calcio innescando il rischio di sviluppare calcoli. Nemmeno le vitamine B12, De K e i carboidrati vengono assorbiti a dovere.

Sintomi:

  • febbre
  • dolore addominale
  • presenza di masse irregolari nella sede dolente
  • diarrea con presenza di sangue nelle feci

Rimedi e consigli utili: E’ consigliabile seguire e prestare attenzione ad una dieta equilibrata, povera di latte, se il paziente ha perso peso e sia malnutrito è necessario integrare una dieta ipercalorica, alla quale dovranno essere associate vitamine e sali minerali. Evitare il consumo di carne e alimenti irritanti quali il peperoncino, caffè, tè, frittura, grgliata ecc. Per contrastare il morbo di Crohn può risultare necessario ricorrere alla chirurgia ma solo nel caso in cui le terapie farmacologiche non fossero state utili a risolvere il problema.In caso contrario il medico potrebbe scrivere farmaci come la salazopirina (derivato dell’aspirina), il cortisone nelle forme lievi, o farmaci soppressori del sistema immunitario.

Consulta anche: Malattia di Chron-Wikipedia