Tachicardia: Definizione.

By  |  0 Comments

Tachicardia IIDefinizione di Tachicardia:

Per tachicardia si intende quella circostanza di acceleramento improvviso del battito cardiaco, che va al di sopra di 100 e fino a 400 battiti cardiaci per minuto. In questa situazione il cuore non è in grado di pompare il sangue ossigenato in maniera efficace.

La tachicardia può essere prodotto da cause di svariato genere:

Per poter capire se si è affetti da tachicardia è possibile riconoscerla attraverso la manifestazione dei seguenti sintomi:

  • vertigine
  • palpitazioni
  • debolezza
  • dolore al torace
  • dispnea
  • perdita di coscienza

In presenza di tachicardia possono verificarsi episodi di extrasistole (battito prematuro, anomalo), tuttavia queste possono non essere pericolose se compaiono in maniera sporadica e in generale l’organismo è sano, non sono pericolose e non vi è motivo di preoccuparsi. Se invece si manifestassero in maniera frequente è consigliabile consultare il proprio medico al fine di intraprendere una cura adeguata.

Rimedi e consigli utili: Se la tachicardia è causata da situaizioni stressanti, di ansia o in generale da fattori emotivi molto forti, sarà sufficente tentare di risolvere questi affinché la tachicardia si risolva spontaneamente, lo stesso vale per l’assunzione di sostanze stupefacenti o abuso di alcol e tabacco; anche in questo caso è necessario rimuovere la causa che ha prodotto la tachicardia, sempre con l’aiuto del medico. Se la natura di questa malattia è invece dovuta ad altri fattori, magari di tipo fisiologico o dovuta ad altre malattie, probabilmente il medico per diagnosticarla vi sottoporrà ad una serie di esami come ad esempio l’elettrocardiogramma. Per curare questa problematica è importante capire come ripristinare il normale battito cardiaco, per farlo esistono delle cure con farmaci specifici; beta bloccanti, antiaritmaci, ecc, altrimenti è possibile che vengano applicati tramite intervento chirurgico alcuni strumenti elettrici capaci di stabilizzare normalmente il battito cardiaco. Ad ogni modo è sempre bene consultare il proprio medico se si sospetta di soffrire di tachicardia.

Consulta anche: Tachicardia-Wikipedia