Leucemia: Definizione

By  |  0 Comments

LeucemiaDefinizione Leucemia:

Le cellule del sangue, ovvero i globuli bianchi, hanno origine da cellule immature dette anche cellule staminali.La Leucemia che è una forma di cancro che sviluppa nel sangue, e tende a causare una proliferazione incontrollata di queste cellule, interferendo dunque con la normale crescita dei globuli bianchi.

Le persone più a rischio soggette a leucemia sono i bambini in età pediatrica o quei bambini affetti da sindrome di Down sono a rischio fino ai 10 anni di età circa. La leucemia può inoltre svilupparsi favorita da anomalie presenti nel DNA, negli adulti potrebbe presentarsi a causa di un’esposizione molto elevata a radiazioni, e a sostanze come il benzene, la radioterapia. Esistono inoltre fattori non modificabili che potrebbero scatenare la leucemia e sono l’età e una certa predisposizione nei soggetti maschili.Si tratta di un tipo di problematica che se trattata per tempo consente non solo la possibilità di vivere a lungo, ma di sconfiggerla completamente, in caso contrario purtroppo risulta del tutto fatale. Questa malattia si distingue in due tipologie a seconda del tipo di cellula che attacca: diventa dunque linfoblastica o mieloide. In entrambi i casi comunque essa si può estendere in forma acuta o cronica. La leucemia linfoblastica è molto diffusa tra i bambini che comprendono dai 3 ai 6 anni di età circa, solitamente in forma acuta, ed è proprio questo tipo di leucemia che ha ottenuto maggiori risultati scientifici nell’essere sconfitta. I sintomi della leucemia consistono in anemia, febbre, cefalea, emorragie ed infezioni. Questi sono differenti in fasce di età adulta e riguardano: perdita di peso, mancanza di appetito ed energia, febbre e debolezza. Nelle donne può succedere che durante la fase di ciclo mestruale, questo sia eccessivamente abbondante. Se la leucemia di tipo cronico si sviluppa in una persona anziana non è da considerarsi come pericolosa. Le terapie debbono essere ovviamente gestite e decise con l’aiuto di un buon medico ed essere di tipo convenzionale, tuttavia è possibile aggiungere ad esse alcune accortezze con terapie di metodi naturali. Queste ultime da sole non sono sufficienti a sconfiggere la malattia, si sconsiglia dunque di utilizzarle come metodi primari.

Potrebbero interessarti anche:

Consulta anche: Leucemia-Wikipedia