Stitichezza: Definizione e Rimedi

By  |  0 Comments

Stitichezza IIDefinizione di Stitichezza:

Per mantenere una funzionalità corretta dell’intestino ed evitare di andare incontro alla stitichezza, è necessario assumere la giusta quantità di fibre alimentari.

Se questo non è possibile e non avviene nel modo giusto l’intestino ne risente causando stitichezza o stipsi. Se vi è la presenza di sforzi prodotti dalla necessità di evacuare le feci indurite dall’intestino, possono incorre disturbi importanti come emorroidi o infiammazioni dell’appendice. L’esigenza di evaquazione varia da soggetto a soggetto, può accadere da un massimo di 3 volte al giorno ad una soltanto, quando l’evaquazione è assente, scarsa o comunque irregolare, questa è una chiara manifestazione dei sintomi della stitichezza. Se tale condizione si estende oltre la durata di due settimane, è necessaria una visita medica per controllare le proprie condizioni di salute poiché in questo modo proteste evitare spiacevoli conseguenze.

Le cause della stitichezza o della stipsi possono essere differenti e di vario tipo:

  • essiva assunzione di carne
  • eccessiva assunzione di latticini
  • disturbi e allergie alimentari
  • assenza o scarsa attività fisica
  • scarsa assunzione di liquidi
  • scarsa assunzione di fibre alimentari
  • gravidanza
  • farmaci
  • ansia e stress

Rimedi: Per ridurre i disagi causati dalla stitichezza e per favorire una corretta evacuazione dovete perseguire una dieta sana ed equilibrata a base soprattutto di frutta e verdura fresche, integrando insieme ad esse la giusta e necessaria quantità di liquidi utili al nostro organismo, nel caso in cui la stitichezza sia dovuta ad altre patologie in atto, è necessario poter curare prima queste con l’aiuto del proprio medico curante intraprendendo le terapie giuste. Assumere crusca accompagnata da abbondante acqua che ne favorisce il suo corretto funzionamento, evitarne l’uso prolungato poiché a lungo andare impedisce l’assorbimento di minerali importanti. Assumere prugne e un cucchiaino di melassa al giorno, acqua di cocco, legumi, frutta secca, olio di oliva crudo, pane integrale. Il vostro medico potrebbe consigliarvi l’assunzione di lassativi ma anche essi non devono essere presi per lunghi periodi.

Consulta anche: Stitichezza-Wikipedia