Insonnia: Definizione e rimedi

By  |  0 Comments

Insonnia IIDefinizione di Insonnia:

Si intende per insonnia la difficoltà nel prendere sonno.

Tutti quanti hanno sperimentato almeno una volta questo tipo di situazione. Le cause dell’insonnia possono essere molte e di varia natura: eccesso di stanchezza, dolori, rumori, ambienti scorretti, caffeina, andare a dormire ad orari troppo diversi da una sera all’altra, dormire troppo a lungo nel fine settimana, preoccupazioni di varia natura, la temperatura troppo calda o troppo fredda della propria stanza, ecc. Non esistono regole che indicano la giusta quantità di ore in cui si deve dormire la notte, questo perché tali esigenze variano da persona a persona, i bambini e gli adolescenti sono in grado di arrivare a dormire fino a 18 ore al giorno, negli persone anziane sono solitamente sufficienti 5/6 ore di sonno. Detto questo non è però da escludere il fatto che esistono persone, che pur dormendo poche ore a notte si sentono riposate, mentre altre, magari della stessa fascia d’età di quelle che dormono poco, hanno comunque bisogno di dormire di più per raggiungere lo stesso risultato. Esistono principalmente due tipi di sonno, quello normale in cui ci si rilassa e si riprendono energie e quello detto REM (rapid eye moviment) o sonno paradossale, ed è la fase in cui solitamente si sogna. Solitamente questi due tipi di sonno devono alternarsi durante la notte per permettere al nostro organismo di riposarsi in maniera adeguata. L’assenza o carenza di sonno produce scarsa capacità di concentrazione, irritabilità e inefficienza. Le persone che soffrono di insonnia tendono a finire in un circolo vizioso nel quale, a causa dello stress provocato dall’eccessiva perdita di sonno, non sono più in grado di rilassarsi e finiscono per vivere costantemente una sensazione di stanchezza che li rende esausti.  L’insonnia può essere sintomo di depressione soprattutto in coloro che si alzano molto presto al mattino.

Rimedi e consigli: E’ meglio evitare l’utilizzo di sonniferi, o comunque limitarli a tempi piuttosto brevi, poiché causano dipendenza. Se avete perso molte ore di sonno per diverse notti consecutive, è possibile tentare di recuperarle dormendo in una sola notte 12 ore di seguito. Praticare esercizi di meditazione favorisce il rilassamento, ascoltare un tipo di musica leggera e rilassante è un altro aiuto che stimola il sonno. E’ consigliabile coricarsi tutte le sere alla stessa ora, evitare di rimanere a letto a lungo se non si riesce in alcun modo ad addormentarsi, in tal caso l’assunzione di una tisana calda, o il dedicarsi ad una lettura dovrebbe essere d’aiuto. Evitare pasti pesanti e l’assunzione di bevande alcoliche, non tenere la televisione in camera da letto poiché disturba il sonno.

Consulta anche: Insonnia-Wikipedia