Lordosi e Cifosi: definizioni, cause e rimedi

By  |  0 Comments

LORDOSI E CIFOSI: definizioni, cause e rimedi delle situazioni patologiche.

La Colonna Vertebrale, detta anche rachide, è la “colonna” su cui reggiamo il nostro corpo ed è costituita da 24 vertebre, oltre osso sacro e coccige. Nella colonna vertebrale troviamo due curve anatomiche:

  • Lordosi (nei tratti cervicale e lombare) che determina una convessità frontalmente alla colonna

  • Cifosi (toracica e sacro – coccigea) che determina una convessità dorsale

Lordosi

LORDOSI

Per Lordosi si intende una curvatura a convessità anteriore sul piano sagittale della colonna vertebrale. Con una corretta lordosi la pressione viene distribuita uniformemente sui pilastri anteriore (disco e corpo vertebrale) e posteriore (faccette articolari), quindi la colonna vertebrale resta ben solida e capace di sopportare pressioni di una certa intensità. Qualora la curvatura fosse notevolmente accentuata (maggiore di 40-50 gradi circa rispetto alla norma) possiamo definirla come patologica: si parla quindi di IperlordosiLe donne sono i soggetti più a rischio di Ipderlordosi, anche con complicazioni, sia perchè la loro ossatura è differente da quella degli uomini, sia perché molte donne calzano scarpe con il tacco alto, che se indossate in maniera abituale, possono portare ad uno schiacciamento e accorciamento della muscolatura paravertebrale. Nelle donne è anche fisiologica una certa accentuazione della Lordosi durante gli ultimi mesi di gravidanza. L’accentuazione della Lordosi si verifica generalmente per due motivi: muscoli addominali deboli e retrazione dei muscoli ileo-psoas (muscoli che flettono e ruotano esternamente la coscia e flettono e inclinano lateralmente il tronco).

E’ fondamentale quindi gestire correttamente la colonna vertebrale nelle posture, nei movimenti e negli sforzi.  È importante eseguire esercizi di allungamento dei muscoli che stabilizzano la colonna vertebrale e degli ileo-psoas.

La Lordosi risulta patologia anche in caso di Ipolordosiovvero un’eccessiva riduzione della colonna vertebrale generalmente a causa di posture statiche prolungate non corrette, come in caso di persone che svolgono lavori sedentari e non effettuano un’adeguata attività fisica.

Le disfunzioni relative alla Lordosi provocano debolezza, instabilità e minor resistenza della colonna vertebrale, con conseguente incapacità di sopportare le pressioni. L’Iperlordosi nei casi più gravi può portare a complicanze quali rachitismo, malattie endocrine, obesità, osteomalacia. E’ importante correggere quelle posture e quei movimenti che costringono la colonna vertebrale in flessione, eseguire un’adeguata attività fisica e massaggi posturali mirati, eseguendo con gradualità tutti quegli esercizi in grado di correggere il difetto.

CifosiCIFOSI

La Cifosi è una curvatura con concavità anteriore presente in una normale colonna vertebrale, che ha la funzione di rendere la colonna vertebrale elastica ma resistente, e di garantire lo spazio ai polmoni durante la respirazione, proteggendoli. Anche in questo caso, come per la Lordosi, il range di normalità è compreso tra 25 e 45 gradi circa: se si supera, parliamo di Ipercifosi (dorso curvo o gobba),  spesso associati a quadri di Iperlordosi cervicale e lombare; se si scende sotto al range invece parliamo di Ipocifosi.

Dal punto di vista medico, le cifosi di tipo patologico si differenziano in quattro categorie: posturalicongeniteidiopatiche e quelle da osteocondrosi (morbo di Scheuermann). Quadri di cifosi eccessiva sono sovente dovuti a errori di tipo posturale che vengono commessi già nei primi anni di età, associati a debolezza muscolare e legamentosa: generalmente infatti l’eccessiva cifosi viene rilevata durante il periodo adolescenziale e raramente è causa di dolore, pertanto capita spesso di intervenire con un certo ritardo, cosicchè l’intervento risulti difficile o poco efficace.Una ginnastica posturale adeguata è fondamentale perchè rinforza i muscoli dorsali e quelli del tronco. Ci sono poi casi di cifosi patologiche gravi (>75 gradi) che vanno trattati per via chirurgica.

Le possibili complicazioni di una forte cifosi possono riguardare la diminuzione della capacità polmonare, sintomi a carattere neurologico come debolezza delle gambe e paralisi, insensibilità al dolore della schiena, deformità.

PREVENZIONE E RIMEDI

E’ sempre bene porre attenzione al proprio stile di vita per prevenire situazioni patologiche della Lordosi e della Cifosi. Tenere una postura corretta, anche mentre si sta seduti, eseguire movimenti corretti, fare attività fisica, per le donne non indossare scarpe con tacchi alti, almeno non in maniera frequente, sono tutti accorgimenti indispensabili per la salute della colonna vertebrale.

In caso di cenni di anomalie delle curve anatomiche della colonna, si possono prendere alcuni semplici ma efficaci provvedimenti che aiutano a correggere o almeno limitare il difetto:

  • durante l’infanzia è importante correggere la postura dei bambini, ponendo attenzione alla loro posizione da seduti: durante i pasti, mentre fanno i compiti, e così via
  • in età giovanile può essere utile il ricorso a un materasso ortopedico ed evitare per quanto possibile gli errori di tipo posturale
  • è importante ricorrere a massaggi e ginnastica posturale correttiva e mirata, consultando sempre gli opportuni specialisti. Gli esercizi correttivi interessano soprattutto la schiena e mirano al rafforzamento della muscolatura dorsale e addominale.

Vedi anche: Scoliosi.