Parotite: Sintomi e Rimedi

By  |  0 Comments

Parototite IIDefinizione di Parotite:

La Parotite conosciuta anche con il nome di ”orecchioni” ”gattoni”, è subito individuabile a causa della tumefazione (aumento di volume)  davanti e sopra l’orecchio e che avviene tramite il notevole rigonfiamento della ghiandola salivare detta Parotide.

La parotite si trasmette per via orale, aerea, ed è provocata dal virus dell’RNA, è una malattia che colpisce soprattutto i bambini, ma si può presentare anche nell’adolescenza, e solo in rari casi negli adulti, nei quali comporta problematiche non indifferenti. Nell’uomo infatti può portare all’infiammazione e alla tumefazione dei testicoli, nella donna l’infiammazione arriva alle ovaie o al pancreas fino a provocare forti dolori addominali. La Parotite ha una tempo di incubazione di 15/20 giorni ed è per questo che è difficile evitarla. Come nel caso del morbillo, anche la Parotite rilascia un’immunità che dura per tutta la vita. In casi molto rari la Parotite può addirittura portare all’encefalite o alla meningite.

Rimedi naturali: In caso di aumento della temperatura è consigliata l’assunzione di infusi di sambuco e di millefoglie, il liquido deve essere bevuto caldo ed ha lo scopo di aumentare la sudorazione al fine di esercitare un abbassamento della temperatura. Dal momento che, a causa della tumefazione, il masticazione potrebbe provocare dolori, è consigliabile nutrirsi con cibi brodi a base vegetale, sono controindicati i succhi di frutta perché sono acidi, consigliati impacchi freddi per diminuire i dolori e il gonfiore delle ghiandole salivari. 

Medicina Tradizionale: Secondo alcuni medici è consigliabile, dopo i 15 mesi di vita, la vaccinazione nei bambini contro Parotite, Rosolia e Morbillo. Infatti grazie alla vaccinazione, è sempre più difficile e comune contrarre questo tipo di malattie. Ad ogni modo in caso si presenti questa malattia o malattie simili precedentemente citate è consigliabile rimanere a riposo, assumere antinfiammatori o paracetamolo in caso di eventuale febbre alta e consultare il proprio medico.

Vedi anche: Otite.

Consulta anche: Parotite epidemica-Wikipedia