Dolore alla Schiena: Rimedi.

By  |  0 Comments

Dolore alla Schiena IIDefinizione di Dolore alla Schiena:

Dolore alla schiena? Fastidio al collo ed agli arti? Sensazione permanente di formicolio ed indolenzimento ai muscoli dorsali? Sono spesso questi i fenomeni che ci accompagnano all’inizio di un’infiammazione della spalla.

Ricordate che un’infiammazione alla spalla, tecnicamente parlando, non è altro che la prima risposta che dà l’organismo ad una lesione ben più importante e si manifesta normalmente sotto forma di rossore, gonfiore, calore e, ovviamente, dolore, e appunto dolore alla schiena.

Come anticipato questi fastidi possono essere collegati a ragioni ben più profonde, un esempio è la presenza di talune malformazioni della colonna vertebrale, come la scoliosi, la cifosi o la lordosi, anche’essi tutti riconducibili ai dolori alla schiena. Queste imperfezioni solitamente generano delle scomode conseguenze come la gobba o un andamento leggermente innaturale.

Inoltre, nel caso in cui avete riscontrato uno di questi classici sintomi della cervicale:

  • Forti dolori al collo ed alle braccia;
  • sensazioni di nausea e di stordimento,
  • formicolii diffusi,

significa che siete affetti da una classica e terribile cervicale infiammata. In questo caso ciò che vi sta accadendo è uno schiacciamento dei dischi intervertebrali del collo e della nuca, con conseguente fuoriuscita del nucleo polposo contenuto nelle vertebre.

A eccezione delle malformazioni che solitamente si manifestano in giovane età e hanno carattere genetico – ereditario, l’ernia cervicale e tutti i vari tipi di dolori alla schiena sono causati da lesioni o eccessivi affaticamenti sui tessuti.

Le lesioni vere e proprie si verificano in seguito a gravi infortuni come rotture ossee, fratture traumatiche, legamenti e muscoli strappati, cartilagini usurate e lesionate o nervi lacerati. A seguito, invece, di un prolungato stato di tensione dei tessuti durante un allenamento sportivo o per lavoro, avremo problemi come gli spasmi muscolari, i muscoli compressi, dischi protrusi e slogature.

Un altro fattore scatenante, con i quali un po’ tutti dovremo fare i conti, è quello della vecchiaia. La nostra schiena è eccezionale nel raccontare per filo e per segno in che modo l’abbiamo usata (e maltrattata) nel corso degli  anni; presto o tardi gli effetti di decine di cadute, incidenti, shock emotivi, diete squilibrate e posture errate si accumuleranno provocando un costante e fastidioso mal di schiena.

Il passare degli anni, inoltre, il dolore alla schienaprovoca un’altra drammatica conseguenza che consiste nella riduzione della produzione di collagene da parte del nostro organismo. Il collagene, come sappiamo, è il componente principale del nostro tessuto connettivo e provvede al collegamento, al supporto ed al sostentamento di zone come quelle della cartilagine, dei legamenti e dei tendini.

Cosa fare per combattere il mal di schiena e il dolore alla schiena?

Generalmente, oltre alla immobilizzazione e al ghiaccio nella fase iniziale, è necessario svolgere un po’ di attività fisica riabilitativa, auto-convincendosi che bisognerà eseguirla anche a mal di schiena passato. Altre azioni che risultano molto utili sono quelle della massoterapia affiancata da tecniche di rilassamento, come per esempio lo Yoga.

Infine, i dati dimostrano come l’utilizzo di Genacol® Gel si rivela perfetto per la cura di questo tipo di problemi. Diversi studi hanno infatti appurato l’efficacia del collagene idrolizzato, di cui Genacol® è composto, per ridurre il dolore e la rigidità e per rigenerare le cartilagini.

Ulteriori informazioni in merito al prodotto Genacol® sono reperibili al sito ufficiale italiano: www.genacol-italia.it