Dermatite e Malattie della Pelle

By  |  0 Comments

Dermatite IIDefinizione di Dermatite:

Il termine dermatite in genere identifica una serie di malattie della pelle, differenti fra loro per cause scatenanti, caratteristiche e sintomi.

Nei neonati, ad esempio, una malattia della pelle può essere provocata da disordini alimentari o scarsa igiene. Mentre, frequentemente fra gli adulti, essa è l’effetto di un’allergia verso certi tipi di sostanze alle quali si può venire in contatto abbastanza facilmente. Le statistiche, inoltre, citano il posto di lavoro fra i più papabili come luogo di contagio.

La dermatologia, nota branca della medicina, è riconosciuta come la scienza che si occupa specificatamente di questo tema.

Come detto, si conoscono molteplici tipi di dermatite. Fra le quali ricordiamo:

  • La dermatite bollosa, caratterizzata dalla comparsa su diverse parti del corpo di gruppi di eruzioni bollose. E’ conosciuta anche come pemfigo (dal gr. pemphigx: bolla);
  • La dermatite contusiforme, comunemente chiamata eritema (dal gr. Erithema: arrossamento), si presenta come un arrossamento congestizio della cute, circoscritto o diffuso, e temporaneo;
  • La dermatite esfoliativa o eritrodermia (dal gr. Eruthros: rosso e derma: cute), contraddistinta da un arrossamento di tipo infiammatorio della pelle, esteso o generalizzato e persistente, aggiunto ad una desquamazione secca dell’epidermide. Le causi generanti risultano spesso misteriose;
  • La dermatite erpetiforme o polimorfo dolorosa o morbo di Duhring, un’affezione cutanea cronica caratterizzata dalla presenza di chiazze eritematose, leggermente sporgenti, sulla cui superficie si sviluppano vescicole o bolle. Dura dalle sei settimane ai tre mesi;
  • La dermatite dei prati, una particolare affezione cutanea che si riscontra specialmente nei mesi estivi, e principalmente nel mese di luglio, su soggetti che nelle ultime 48 ore hanno fatto un bagno in un fiume per poi stendersi su un prato esposto al sole. Dopo il prurito iniziale compaiono macchie rosse e strie lineari e, talvolta, bolle rigonfie di liquido. Ha una durata, però, decisamente breve.

Queste infiammazioni sono quelle che si classificano sotto la voce dermatiti, tuttavia esistono numerose altre malattie della pelle.

Fra queste citiamo almeno:

  • L’eczema, una delle più note infiammazioni della pelle facente parte della grande famiglia delle dermatosi. Essa è caratterizzata da arrossamento, vescichette e conseguente prurito; può, inoltre, essere sia diffusa che circoscritta a una precisa parte del corpo e si manifesta in ogni fascia d’età, compresa l’infanzia;
  • La dermatomicosi (dal gr. derma: pelle e mukes: fungo), anche questa molto famosa, si distingue per la presenza di funghi sulla superficie cutanea. I funghi appartengono in genere ad uno dei seguenti gruppi botanici: actinomiceti, miceti, blastomiceti, sporotrichi.
  • L’orticaria (dal lat. urtica: ortica), è un’altra dermatosi, caratterizzata dalla comparsa sulla pelle di elementi sporgenti, pruriginosi, simili alle punture di ortica;
  • La psoriasi, una malattia delle pelle a carattere cronico e molto probabilmente ereditario, che si distingue per la presenza di prurito e chiazze rosse ricoperte di squame bianco-lucenti;
  • La vitiligine, infiammazione caratterizzata dall’apparizione di macchie bianche contornate da un orlo più scuro della normale colorazione della pelle;

Non dimentichiamo, infine, altre famose malattie che fanno parte della categoria delle infiammazioni delle cute, come le banali herpes e acne o le terribili lebbra e rogna.

Consulta anche: Dermatite-Wikipedia