Metodo Bates: allenare la vista

By  |  0 Comments

Metodo di Bates IIDefinizione di Metodo Bates:

William H. Bates, un medico oftalmologo e specialista nelle malattie oculari dei bambini, ha elaborato nel 1900 un metodo per esercitare la vista.

Metodo Bates: Una sera il medico Bates tornò a casa con gli occhi particolarmente dolenti, per rilassarsi un po’ appoggiò i gomiti sulla scrivania e coprì gli occhi con i palmi delle mani; dopo essere stato dieci minuti in quella posizione avvertì un senso di sollievo, finché il dolore scomparì del tutto. Quando riaprì gli occhi gli oggetti nella stanza gli sembravano più chiari e nitidi.
Partendo da questa prima osservazione sviluppò poi il “metodo per esercitare la vista”, che si diffuse rapidamente in tutto il mondo e prese dunque il nome di Metodo Bates.
Ancora oggi i suoi seguaci non condividono l’idea che il calo della vista sia inevitabile ed inesorabilmente legato all’avanzare dell’età, ma sostengono di poter ricorrere agli esercizi del metodo Bates per rendere gli occhi più sani e forti.
Le indicazioni da seguire per il metodo Bates oltre agli esercizi, sono quelli di osservare una dieta equilibrata, completata dall’assunzione di integratori, e curarsi con metodi omeopatici (assunti in seguito ad indicazione medica).
Gli esercizi sono educativi, non curativi pertanto non possono curare malattie come la cataratta e il glaucoma.
I medici considerano il metodo efficace anche nel trattamento di disturbi gravi, ma molto difficile da seguire.

SETTE ESERCIZI PER GLI OCCHI DEL METODO BATES

  • RICORDARE: con gli occhi coperti dalle mani cercate di richiamare alla mente, senza sforzo, un oggetto o un’esperienza molto dettagliatamente e a colori vividi. Riportando alla memoria visiva cose e oggetti, gli individui possono poi vedere meglio le stesse cose nella realtà.
  • TRASFERIRE: lo sguardo deve essere spostato continuamente da un punto di interesse ad un altro. Gli occhi saranno più rilassati, i movimenti più piccoli così da far diventare la vista più chiara.
  • SBATTERE LE PALPEBRE: è importante sbatterle una o due volte ogni dieci secondi per pulire e lubrificare gli occhi, importante soprattutto se portate lenti a contatto o occhiali.
  • COPRIRE CON LE PALME: sedetevi ad un tavolo o una scrivania, chiudete gli occhi, appoggiate i gomiti su un cuscino e cercate di mantenere la schiena e il collo dritti, in linea con la testa.Coprire gli occhi, senza toccarli però, con le mani a forma di coppetta. Pensate poi a qualcosa di piacevole e restate nella posizione per 10 minuti. Ripetere l’esercizio almeno due volte al dì, e tutte le volte che gli occhi ne sentono la necessità.
  • AVVICINARE E ALLONTANARE IL FOCUS:  prendete due matite e tenetele in ciascuna mano dritte davanti al viso. Una deve essere a 7,5 cm, l’altra alla distanza del braccio teso. Focalizzate entrambi gli occhi su una delle matite, dopo aver sbattuto le palpebre passate a fissare l’altra. Ripetere l’esercizio ogni volta che avete la possibilità.
  • SPRUZZARE: ogni mattina appena svegli, spruzzate 20 volte gli occhi chiusi con acqua calda e poi 20 volte con acqua fredda, questo per stimolare la circolazione. La sera prima di dormire eseguire il procedimento contrario.
  • DONDOLARE: posizionatevi in piedi con le gambe divaricate, dondolatevi poi da un lato all’altro, gli occhi devono seguire il movimento del corpo. E’ importante essere consapevole del movimento visivo, che consente il rilassamento degli occhi e li abitua ad avere maggiore mobilità.

 

ULTERIORI CONSIGLI

  • eseguire gli esercizi con costanza
  • durante l’esecuzione rilassatevi totalmente
  • quando leggete accertatevi di avere luce a sufficienza, alla fine di ogni pagina guardate verso l’alto e sbattete spesso gli occhi
  • soprattutto se usate a lungo tempo il pc, riposate gli occhi per 1 minuto ogni 12, coprendo gli occhi con i pali
  • evitare di fare gli esercizi con gli occhiali o le lenti a contatto
  • non sforzare gli occhi durante gli esercizi
  • evitare situazioni dannose per gli occhi, come guardare la tv a luce spenta.

Consulta anche: Metodo Bates-Wikipedia