Chiropratica: Definizione.

By  |  0 Comments

Chiropratica IIDefinizione di Chiropratica:

La chiropratica è una tecnica manuale che allevia il dolore manipolando le articolazioni, senza uso di farmaci né di interventi chirurgici.

I terapeuti riescono a correggere i disturbi derivanti da uno scorretto posizionamento dei muscoli e delle vertebre. I problemi alle vertebre causano diversi dolori, dorsali, alle spalle, alle braccia, ai fianchi e alle gambe.
Le anomali tra le posizioni e i rapporti articolari possono causare sciatica, lombalgia, ernia del disco, stitichezza, artrite, emicrania e dolori mestruali.
Chi si sottopone a questo trattamento ha quindi nella maggior parte dei casi dolori muscolari o allo scheletro, localizzati nella parte bassa della schiena o al collo.
Durante la prima visita il chiropratico deve essere informato del disturbo attuale e di tutti i problemi che il soggetto ha avuto in passato. Si passerà poi alla valutazione delle aree soggette a spasmi dolori e fragilità, andando a scoprire quali articolazioni svolgono un movimento scorretto. In alcuni casi si richiede una radiografia per avere un quadro preciso della colonna vertebrale e vedere eventuali segni di fratture, malattie ossee o artrite e artrosi.
Una volta effettuata la diagnosi si può iniziare il trattamento. Il paziente si dovrà spogliare e sistemare sul lettino chiropratico speciale. Se si deve intervenire sulla zona lombare bassa il paziente deve stare su un fianco, il chiropratico ruota manualmente la parte superiore e quella inferiore della colonna vertebrale in due sensi opposti. Così facendo si blocca l’articolazione che deve essere trattata, si indentifica poi la vertebra appena sotto o sopra del giunto articolare. Questa posizione insieme ad una leggere pressione esercitata con le mani fa raggiungere all’articolazione l’estremità del suo raggio di movimento normale; con un rapidissimo colpo alla vertebra, il terapeuta porta l’articolazione oltre questa estremità. Lo stiramento inaspettato, che non deve essere troppo doloroso, dona all’articolazione il suo movimento normale e i muscoli si rilassano.
Dopo il trattamento il paziente viene riesaminato.
E’ possibile che il dolore sparisca immediatamente dopo la prima seduta, qualcuno potrà sentire dolore e sentirsi irrigidito nei giorni successivi, altri invece necessitano un lungo numero di trattamenti per ottenere un risultato.
Medici e chiropratici collaborano sempre di più, considerando ormai questa  tecnica efficace per i problemi muscolo-scheletrici.

Consulta anche: Chiropratica-Wikipedia