Mal di mare: Definizione e rimedi.

By  |  0 Comments

Mal di Mare IIDefinizione di Mal di Mare:

Il mal di mare, o cinetosi è quel disturbo che si manifesta attraverso il viaggio in auto, treno o aereo.

A scatenare il Mal di Mare è lo squilibrio che si crea tra ciò che è visto dagli occhi e quello che percepisce il centro dell’equilibrio nell’orecchio durante il movimento.
Le strutture interne all’orecchio hanno una maggiore difficoltà ad adattarsi al movimento continuo ed irregolare in questo causa dovuto appunto al dondolamento che avviene stando in nave o in barca.
Al cervello vengono inviati segnali diversi dai due organi.
I sintomi possono essere alleviati guardando la terra ferma o l’orizzonte. Questi, che solitamente scompaiono al temine del viaggio, possono essere: nausea e vomito,  malessere generale, pallore, sudorazione fredda, ansia, sbadigli, aumento della salivazione, mal di testa e diarrea.
I medici consigliano di distrarsi, senza concentrarsi sul malessere; in barca ad esempio si consiglia di stare fuori all’aria aperta.
Esistono anche farmaci da assumere un’ora prima del viaggio, disponibili in pillole o in cerotti. Gli effetti collaterali molto frequenti sono debolezza e sonnolenza, quindi è il caso di valutare bene se è il caso di ricorrere al medicinale e nel caso si presentino è consigliabile rilassarsi e restare seduti.

Esistono anche utili rimedi naturali e omeopatici che possono aiutare a ridurre il Mal di Mare:

  • Digitopressione: premendo su un punto situato centralmente sulla parte interna dell’avanbraccio a tre dita di distanza dalla piega del polso
  • Rimedi omeopatici: da scegliere a seconda del tipo di sintomi (Cocculus, Tabacum, Petroleum, Borax)
  • Aromaterapia: inalare 2 gocce di olio di menta alternate con 2 di zenzero (quest’ultimo può essere anche masticato a pezzetti durante lo spostamento)
  • Gocce di lavanda: Da versare su un fazzoletto ed inalarne l’odore. Questo metodo distende i nervi e la deconcentrazione dello stomaco.

Consulta anche: Mal di mare-Wikipedia