Epistassi: Sangue dal naso.

By  |  0 Comments

Epistassi IIDefinizione di Epistassi:

L’epistassi è un episodio che può manifestarsi generalmente a tutte le età.

Ma in particolare i bambini e gli anziani sono i soggetti maggiormente colpiti da epistassi poiché sono solitamente più deboli. Per epistassi si intende la fuoriuscita di sangue dal naso, da una o entrambi le narici, e spesso può fare la sua comparsa a seguito di traumi che tendono a rompere i vasi sanguigni del setto nasale, o a causa di capillari o mucose particolarmente fragili. condizione talvolta ereditaria. Specialmente i bambini piccoli tendono a provocare tale rotture dei vasi sanguigni perché hanno l’abitudine a mettersi le dita nel naso. In altri casi può presentarsi perché si ha l’abitudine di soffiarsi il naso troppo forte e troppo frequentemente.
Il sangue proviene dai vasi superficiali che si trovano appena dentro le narici, sul setto che divide il naso in due parti.

Altre cause più frequenti che possono causare l’epistassi sono solitamente:

Rimedi e Consigli Utili: Durante un episodio di epistassi è necessario far sedere la persona ben dritta su una sedia, con la testa leggermente reclinata in avanti. In seguito sarà necessario stringere con forza le pinne nasali, premere dunque per almeno 15 minuti. Gli episodi di sanguinamento si esauriscono di solito entro un’ora. In altri casi è sufficiente la pressione di 15 minuti ad interrompere l’emorragia nasale. Un rimedio piuttosto utile è l’arnica in gel da distribuire in strato sottile sulla mucosa interna del setto nasale con l’aiuto di un cotton fiock.
Se l’emorragia non si ferma e coinvolge anziani e persone di salute debole è opportuno richiedere un intervento o una visita medica immediate per riuscire a tamponare il sangue, tamponamento che verrà effettuato con garza emostatica o palloncino gonfiabile. Si controllerà inoltre la pressione e si effettueranno analisi del sangue per riuscire a capirne la causa.
Alcuni soggetti potranno essere sottoposti alla cauterizzazione dei vasi sanguigni.

Consulta anche: Epistassi-Wikipedia