Autismo: psicoterapia e tecniche di comunicazione

By  |  0 Comments

Autismo IIDefinizione di Autismo:

L’autismo è una malattia mentale che si manifesta durante i primi tre anni di vita, colpendo in prevalenza i maschi.

Le cause di questo disturbo sono ad oggi sconosciute, si crede che sia in qualche modo correlato alla schizofrenia negli adulti.
I bambini autistici vivono tendenzialmente in un mondo tutto loro, con incapacità di comunicare e difficoltà relazionali importanti e severe che procurando un grande senso di angoscia e smarrimento nei loro genitori. I bambini pur non presentando handicap fisici, apparentemente sembrano muti o sordi; il disturbo causerà probabilmente un lento sviluppo e ritardi mentali.
E’ possibile che si manifestino eccessi d’ira o reazioni violente quando la routine subisce delle variazioni. Gli autistici preferiscono giochi ripetitivi, con oggetti meccanici; è possibile che sviluppino con il tempo una sbalorditiva capacità per il calcolo numerico, l’elaborazione dei dati e di memoria in generale.
Ad oggi non esiste una cura,  la prima cosa da fare è iniziare il percorso psicoterapeutico, associato alla somministrazione di farmaci, quando necessario. I medici consigliano l’integrazione con diverse forme di comunicazione come la terapia della musica, delle arti figurative e la terapia gestuale.  Alcuni ragazzini autistici sono in grado di esprimersi attraverso la danza, il terapeuta potrà dunque aiutarli a percepirsi e a riconoscersi, cercando di armonizzare il rapporto con il mondo e gli altri il più possibile. E’ possibile utilizzare la musica come strumento di contatto con un bambino o una persona autistica, poiché grazie al suo potere emotivo riesce a comunicare più direttamente, è suggerito dunque suonare strumenti e cantare. Cambiare genere musicale ed osservare le reazioni ed espressione della persona autistica con cui stiamo lavorando, tale osservazione permetterà di comprendere meglio i sentimenti e le sensazioni. Attraverso il disegno e le arti figurative è possibile analizzare ed interpretare i lavori e cercare di capire la stato d’animo dell’autore.

Consulta anche: Autismo-Wikipedia