AIDS: definizione e prevenzione.

By  |  0 Comments

AIDS IIDefinizione di AIDS:

La presenza nel nostro organismo del virus HIV (Human Immunodeficiensy Virus) determina l’AIDS, Acquired Immune Deficiency Syndrome.

L’AIDS è una malattia contagiosa. Il virus attacca il sistema immunitario, responsabile delle difese nei confronti di tutte le malattie, e riduce la sua capacità di proteggerci da infezioni e malattie degenerative, col tempo dunque si diviene più deboli proprio a causa di questa incapacità del sistema immunitario di difenderci da eventuali attacchi di agenti nocivi per il nostro organismo.  A seguito del contagio, vi è una fase pre-infezione in cui il virus genera degli anticorpi diretti contro il virus stesso, tali anticorpi possono essere analizzati nel sangue dopo qualche settimana, ed in questa fase, sebbene il test effettuato dal soggetto contagiato risulti in uno stato di ”sieronegatività”, dovuti al fatto che il virus deve ancora stabilizzarsi, può comunque trasmettere la malattia ad altre persone, perché è presente ma non ancora rilevabile. Qualsiasi tipo di pratica sessuale che può causare traumi, anche leggeri, ai tessuti, favorisce la trasmissione della malattia, perché possono provocare lesioni con conseguente perdita di sangue. Ad oggi non esiste una cura per debellare definitivamente questo virus, per tanto è necessario prestare molta attenzione al fine di prevenire l’insorgere dell’HIV.
Il virus si trasmette attraverso il contatto con il sangue infetto, attraverso rapporti sessuali non protetti, e allattamento. Ecco le regole più importanti per tenere sotto controllo in contagio:

  • non assumere droghe, in special modo l’eroina, in quanto debilitano l’organismo facilitando la diffusione del virus
  • non riutilizzare siringe, causa maggiore per il contagio tra i tossicodipendenti
  • usare il profilattico durante rapporti sessuali
  • non allattare direttamente dal seno i propri figli in caso di contagio del virus

In caso di sospetto di contagio del virus dell’HIV, sottoporsi immediatamente al test per l’AIDS. Conoscere immediatamente il proprio stato di sieroposività riduce i rischi per sé e per le persone che ci circondano.

Consulta anche: AIDS-Wikipedia e HIV/AIDS-malattiesessuali.com