Secchezza di pene e glande: infiammazione

By  |  0 Comments

Secchezza di pene e glande: infiammazione:

La secchezza di pene e glande è un disturbo abbastanza frequente che può dipendere da molteplici cause e presentarsi in maniera diversa da un paziente ad un altro.

Questa manifestazione può in alcuni casi essere circoscritta, in altri coinvolgere in maniera diffusa tutto il corpo del pene.
Vediamo quali sono i cause più frequenti di secchezza dei genitali:

  • al termine di un’infiammazione causata da eczema è frequente che si manifesti lungo l’asta del pene desquamazione e secchezza; le squame possono presentarsi in diverse, forme piccole e biancastre oppure molto grandi. Questo stato non è estremamente preoccupante, indica infatti una fase di guarigione o miglioramento dell’infiammazione.
  • Il processo post-infiammatorio può provocare secchezza e rugosità anche sul glande, questo processo, definito metaplasia, prevede una sorta di atrofia muscolare prodotta dalla mucosa del glande: per difendersi quest’ultima si assottiglia e si irrigidisce.
  • Xerosi, in questi casi assistiamo ad un calo di lipidi nell’epidermide che provoca una rugosità mucosale come nel caso precedente. La muscosa perde elasticità, non aderisce più bene ai tessuti sottostanti ed è possibile che il pene reagisca diversamente ai soliti stimoli (erezione, pratiche di igiene).

In questi casi si consiglia di continuare con la quotidiana e accurata igiene dei genitali e di non applicare, senza un consulto specialistico, creme e prodotti vari che potrebbero peggiorare la secchezza a causa di sostanze irritanti.
Se il disturbo si protrae a lungo si consiglia di prendere appuntamento con un dermatologo venereologo, per riuscire a capire attraverso test specifici la natura del disturbo.