Artrosi: malattia degenerativa

By  |  0 Comments

Artrosi IIDefinizione di Artrosi:

L’Artrosi, o osteoartrosi, è una malattia degenerativa della cartilagine articolare: si assiste alla graduale scomparsa delle varie parti cartilaginee che compongono l’articolazione.

La zona colpita comporta disturbi di vario genere ed infiammazioni. Questa patologia causa gonfiore, rigidità, dolore e tal volta può arrivare a deformare l’articolazione. Può inoltre colpire tutte le articolazioni e le vertebre del nostro corpo e agisce sostituendo il tessuto osseo alla cartilagine presente antecedentemente. Le zone di maggiore interesse sono piedi, mani, ginocchia, anca e colonna vertebrale. La cartilagine presente tra le ossa che ha la funzione di assorbire gli urti, lentamente si deteriora consumandosi fino a scomparire, portando le ossa a contatto tra loro, sfregandosi e finendo per usurarsi. L’età avanzata è sicuramente una delle cause principali per le quali si manifesta l’artrosi, una delle principali cause di invalidità della popolazione tra i 70 e gli 80 anni. Inoltre le donne sono soggetti molto più a rischio rispetto a quanto lo possano essere gli uomini.
La letteratura distingue in base alle cause dell’artrosi in:

  • artrosi primitiva, che si diffonde all’interno di un’articolazione “sana”
  • artrosi secondaria, che colpisce le articolazioni in seguito a traumi, alla diffusione di un’infezione o un’infiammazione, ad un sovraccarico funzionale oppure nei casi di malformazioni ereditarie o acquisite.

Rimedi e consigli utili: Per prevenire e diminuire gli effetti causati dall’artrosi è consigliabile un’alimentazione a base di prodotti integrali e il più possibile vegetali, dunque l’ideale è seguire una dieta vegetariana, evitare i latticini, caffè e bevande alcoliche, la frutta acida come gli agrumi o le fragole. Gli altri alimenti, come le carni bianche, il pesce o le uova, non dovrebbero essere assunti per più di una o due volte a settimana. Molto utili sono rimedi come l’Aromaterapiai massaggi riflessogeni, oppure il medico potrebbe prescrivere antidolorifici come ad esempio l’ibuprofene, o in casi di necessità l’intervento chirurgico che consiste nel sostituire l’arto danneggiato con una protesi.

Consulta anche: PATOLOGIE DEL GINOCCHIO, IL MENISCO