Edema: definizione di gonfiore.

By  |  0 Comments

Edema IIDefinizione di Edema: Gonfiore.

Il gonfiore è il nome comunemente usato per indicare ciò che in medicina viene definito edema.

Tale disturbo è causato dall’ammasso di sostanze liquide nei tessuti e nelle cavità sierose (quest’ultima definita più specificamente come idrope) e può coinvolgere una parte circoscritta del corpo oppure estendersi per tutta la superficie, in questo caso litri e litri di liquido accumulato portano ad un evidente aumento di peso.

Le cause dell’infiammazione ne definiscono la localizzazione:

  • l’edema circoscritto deriva da un mal funzionamento delle pressioni osmotica e idrostatica. Il mancato drenaggio all’interno dei vasi linfatici, o l’ostruzione di questi, porta all’accumulo di liquidi negli spazi interstiziali.
    Altro motivo può essere la presenza di infiammazione che, aumentando la permeabilità vasale, trasformando il liquido interstiziale in essudato.

Tra le cause possiamo annoverare anche i traumi che coinvolgono parti del corpo specifiche o punture di insetti.

  • Un edema diffuso deriva invece da scompensi cardiaci, insufficienze renali, scarsa nutrizione, malfunzionamento del fegato e riduzione della concentrazione di albumina nell’organismo.

Rimedi e Consigli Utili: Si consiglia l’assunzione di alcuni integratorori  come la vitamina B6, per almeno 3 volte al giorno in 50 mg la quale riduce la ritenzione idrica. Silicio in compresse per circa 2-3 volte al giorno, potassio per 300 ml al giorno, favorisce la diuresi, da evitare però se si stanno assumendo farmaci diuretici.  Calcio e magnesio per 1000 mg al giorno, e vitamina C, 1000-2000 mg  suddivisi in dose giornaliera, utile per la funzione surrenale e la produzione di ormoni vitali per l’equilibrio dei liquidi. I farmaci consigliati sono nella maggior parte dei casi i diuretici, anche se la terapia da seguire è strettamente correlata al disturbo che sta alla base del gonfiore. Nei  casi di edema generalizzato è importante che il paziente riduca l’assunzione di sale. Solo raramente, quando le cure farmacologiche non riescono risolvere il disturbo si può ricorrere ad ultrafiltrazioni extracorporee del sangue.

Consulta anche: Edema-Wikipedia