PANCREATITE ACUTA E CRONICA

By  |  0 Comments

PancreatiteSINTOMI PANCREATITE

Sintomi della pancreatite acuta

Il sintomo più comune della pancreatite acuta è il dolore acuto che può verificarsi improvvisamente o essere percepito in crescita. Se il dolore inizia in modo improvviso solitamente si tratta di un caso grave. Se il dolore cresce poco a poco può essere un caso lieve, ma comunque degenerativo.
Il dolore è percepito nel mezzo o a sinistra della parte superiore dell’addome ed è spesso descritto come un dolore che si irradia dalla parte anteriore dell’addome fino alla parte posteriore.
Il dolore inizia o peggiora dopo aver mangiato.

Il dolore dura di solito un paio di giorni e può peggiorare quando si resta appoggiati sulla schiena. Oltre al dolore, altri sintomi di pancreatite acuta sono:
• Nausea;
Febbre e brividi;
Gonfiore dell’addome;
Tachicardia;
• Affaticamento;
• Sensazione di svenimento o stordimento;
• Irritabilità;
• Difficoltà di concentrazione;
Mal di testa.
Se la pressione sanguigna si abbassa eccessivamente gli organi del corpo non riescono più a svolgere le normali funzioni e può verificarsi uno shock circolatorio, condizione estremamente pericolosa.

Sintomi della pancreatite cronica
Nella pancreatite cronica il dolore è un sintomo meno comune rispetto alla pancreatite acuta: alcune persone sentono dolore, altre meno. Tuttavia quando la condizione peggiora il dolore scompare, segno che il pancreas ha probabilmente smesso di funzionare.
Alcuni sintomi della pancreatite cronica sono:
Diabete (incapacità di produrre insulina);
• Perdita di peso e carenze nutrizionali(incapacità di digerire gli alimenti);
Anemia o emocromo bassa;
• Ittero e problematiche del fegato.

TRATTAMENTO DELLA PANCREATITE
Se i sintomi di pancreatite sono lievi i soggetti possono provare ad adottare delle misure preventive. Innanzi tutto è necessario eliminare il consumo di alcool adottare una dieta liquida composta principalmente da brodo, gelatina e minestre. Questi semplici alimenti possono infatti contribuire a ridurre l’infiammazione del pancreas. Anche l’utilizzo di farmaci da banco può aiutare, ma è essenziale non assumere farmaci come il paracetamolo che possono colpire il fegato.
Il trattamento medico ha come scopo principale quello di alleviare i sintomi e prevenire ulteriori danneggiamenti del pancreas. Altre complicazioni che possono insorgere da casi di pancreatite acuta e cronica possono richiedere un intervento chirurgico o una trasfusione di sangue.
In casi di pancreatite vengono solitamente somministrati farmaci per lenire il dolore e sono consigliati pasti a basso contenuto di grassi e ricchi di carboidrati. Si consiglia inoltre di effettuare pasti più numerosi, ma più leggeri, per evitare di aggravare le condizioni del pancreas. Per aiutare la digestione del cibo possono essere somministrati anche enzimi pancreatici in forma di pillola. Coloro che soffrono di pancreatite cronica devono smettere necessariamente di bere alcolici.
Se il pancreas non produce insulina sufficiente è necessario effettuare iniezioni di insulina per regolare il livello di zucchero nel sangue.
Se la pancreatite è causata da calcoli biliari è necessaria un’operazione chirurgica per rimuovere la cistifellea e i calcoli biliari, chiamata colecistectomia. Se si sviluppano con la patologia anche complicazioni come l’ampliamento del pancreas, lesioni gravi, sanguinamento o ascessi, è necessario un intervento chirurgico per drenare, riparare o rimuovere i tessuti colpiti.

Consulta anche: Pancreatite-Wikipedia