HERPES ZOSTER: Infezione virale

By  |  0 Comments

Herpes ZosterDefinizione di Herpes Zoster: Infezione Virale.

Il fuoco di Sant’Antonio o herpes zoster, o ancora ganglionite acuta posteriore, è causata da un’infezione virale localizzata di uno o più gangli dorsali posteriori.

Le conseguenze di questa infezione sono la formazione di eruzioni vescicolari e dolore nevralgico fra i dermatomeri.

Il virus dell’herpes zoster è una forma modificata del virus della varicella. Spesso l’infezione si diffonde in individui che hanno sofferto in precedenza di varicella e sono stati esposti di nuovo, direttamente o indirettamente, al virus. È stato notato che l’herpes zoster accompagna patologie come la tubercolosi, la polmonite, la malattia di Hodgkin e rappresenta una complicazione di molti altri tipi di lesione che si verificano in prossimità dei gangli dorsali come la frattura o la dislocazione della colonna vertebrale, neoplasie, carcinoma, sifilide, emorragia subaracnoidea e meningite.
Generalmente l’attacco del virus sui tessuti nervosi porta allo sviluppo di un processo infiammatorio che può coinvolgere i tessuti dei gangli sensoriali, il corno posteriore della sostanza grigia, le meningi o le radici dorsali ventrali. Le eruzioni cutanee o la formazione di vesciche contenenti un essudato sieroso al di sotto dello strato corneo sono una comune sintomatologia e sono il risultato dell’infiltrazione infiammatoria del derma e dell’epidermide lungo il tragitto dei nervi periferici distribuiti nell’area affetta. I sintomi dell’herpes zoster includono febbre, brividi, malessere e disturbi del sistema gastro-intestinale che possono svilupparsi dopo tre o quattro giorni dalla comparsa di eruzioni sulla pelle. Le eruzioni si presentano come vesciche poggiate su base eritematosa che si asciugano con il tempo lasciando uno strato di crosta. Se non viene trattato, l’herpes zoster può causare danni permanenti ai nervi sensoriali, portando a nevralgie post erpetiche, patologie dolorose e persistenti che possono durare per tutta la vita.
Se il ganglio genicolato è colpito dal virus può presentarsi come sintomo il mal d’orecchi con presenza di eruzioni vescicolari nel canale uditivo esterno e sul padiglione auricolare, sul palato molle e sul pilastro anteriore della bocca. La paralisi facciale è un ulteriore effetto dell’herpes zoster sul lato del viso interessato dal virus. Se è colpito il ganglio di Gasser una conseguenza grave che potrebbe verificarsi è la formazione di ulcere e opacità nell’occhio.
L’herpes zoster è una delle patologie più comuni che si sviluppano nelle prime fasi di infezione da HIV.

RIFERIMENTI:
J. Adles, F. Emunson, M. Agresti, and R. Rhoden, “Use of Ultrasonic Radiation for Treatment of Herpes Zoster,” American Institute
for Ultrasonics in Medicine, Proceedings of the Annual Conference on Ultrasonic Treatment, Detroit, 1955. Pp. 115-123
H.C. Bickley, Practical Concepts in Human Disease, The Williams & Wilkins Co., Baltimore, Md., 1975. Pp. 114-118
Merck Manual of Diagnosis and Therapy, Merck & Co., Inc., Rahway, NJ, 1987. Pp. 168-169
L.P. Taylor, T. Hui, The Taylor Technique of Soft Tissue Management, Inflammation: Evaluation & Treatment, 2002. Pp. 218-219
“Ultrasonic Energy in Medicine,” International Record of Medicine & G.P. Clinics, MD Publications Inc., Vol. 168, No. 12,
December, 1955. Pp. 803-806

Consulta anche: Herpes Zoster-Wikipedia