OTITE MEDIA ACUTA:DEFINIZIONE.

By  |  0 Comments

Otite Media AcutaDefinizione di Otite Media Acuta.

La più comune infezione dell’orecchio è l’otite media, cioè un’infiammazione e infezione dell’orecchio medio, posizionato proprio dietro il timpano.

L’infezione acuta dell’orecchio è breve e dolorosa.

CAUSE DELL’OTITE MEDIA ACUTA
La tromba di Eustachio collega il centro dell’orecchio alla parte posteriore della gola. Questo tubo drena il fluido che normalmente viene prodotto nell’orecchio medio. Se la tromba di Eustachio si blocca, il liquido può accumularsi e portare a infezioni dell’orecchio.
L’otite media è molto comune nei neonati e nei bambini perché la tromba di Eustachio si può facilmente ostruire. L’otite media può anche verificarsi negli adulti, ma molto più raramente.
Tutto ciò che ostruisce o gonfia la tromba di Eustachio provoca un aumento del liquido all’interno dell’orecchio medio, proprio dietro al timpano. Queste cause includono:
Allergie
Raffreddore e infezione dei seni nasali
• Eccesso di muco o saliva durante la dentizione
Infezione delle adenoidi
• Fumo o altre sostanze irritanti
L’otite acuta si verifica più spesso durante l’inverno. L’otite media non è virale, ma essendolo il raffreddore, questo può causare l’infiammazione dell’orecchio in diversi soggetti.
I fattori di rischio in caso di otite media sono:
• Clima o variazioni di altitudine
• Freddo
• Esposizione al fumo
• Uso del ciuccio
Infezione recente dell’orecchio
• Malattie recenti

SINTOMI DELL’OTITE MEDIA ACUTA
Nei neonati il sintomo principale è spesso l’irritabilità e il pianto. Molti bambini con infezione acuta dell’orecchio presentano febbre o disturbi del sonno.
I sintomi di infezione acuta per soggetti adolescenti o adulti sono:
Dolore all’orecchio
• Sensazione di tappo dell’orecchio
• Malessere generale
Vomito
Diarrea
• Perdita temporanea dell’udito nell’orecchio con infezione.
L’otite può presentarsi subito dopo un raffreddore. La fuoriuscita di liquido verdastro o giallognolo può significare la rottura del timpano.
Tutte le otiti acute presentano un accumulo di fluido dietro l’orecchio.

DIAGNOSI OTITE MEDIA ACUTA
Il medico attraverso l’uso di un otoscopio può monitorare l’arrossamento dell’orecchio, la presenza di bolle d’aria o di fluido dietro al timpano, la presenza di pus all’interno dell’orecchio medio o un’eventuale perforazione del timpano. Inoltre può consigliare un test dell’udito, soprattutto se in famiglia ci sono infezioni dell’orecchio ricorrenti.

TRATTAMENTO DELL’OTITE MEDIA ACUTA
Molte infezioni acute dell’orecchio si risolvono da sole senza bisogno di antibiotici. Spesso, trattare il dolore e lasciare al corpo il tempo di guarire è tutto quello che serve. Potrebbero essere utili i seguenti consigli:
• Applicare un panno caldo sull’orecchio con infezione
• Utilizzare delle gocce per l’infezione dell’orecchio
• Prendere farmaci per lenire il dolore e la febbre. NON somministrare aspirina ai bambini. L’amoxicillina è il farmaco che viene usato più frequentemente. Altri antibiotici che possono essere prescritti sono azitromicina o claritromicina, cefdinir, cefuroxima, cefpodoxima, Augmentin, clindamicina o ceftriaxone. Gli effetti collaterali includono nausea, vomito e diarrea. Molto raramente possono verificarsi delle reazioni allergiche ai farmaci.
I bambini con età inferiore ai sei mesi che soffrono di infezione acuta dell’orecchio devono essere curati da un medico o uno specialista.
Se l’infezione acuta dell’orecchio non si risolve con trattamenti medici, o se un bambino accusa l’infezione per più lungo tempo, il dottore potrebbe consigliare la chirurgia. Durante l’operazione chirurgica viene inserito un piccolo tubo all’interno del timpano, mantenendo aperto un piccolo foro che consente all’aria di entrare all’interno facendo drenare i fluidi più facilmente. Questi piccoli tubicini cadono solitamente da soli, in caso contrario vengono rimossi direttamente dal chirurgo. In caso di adenoidi ingrossate, può essere considerata la rimozione chirurgica delle adenoidi, specialmente se l’infezione acuta dell’orecchio continua a ripresentarsi. La rimozione delle tonsille non sembra invece essere d’aiuto in caso di infezioni dell’orecchio.
L’otite media può essere trattata in modo efficace, ma potrebbe sempre ripresentarsi. Per questo è importante terminare la fase antibiotica. Solitamente l’otite media migliora senza complicazioni, tuttavia in soggetti molto piccoli di età potrebbe presentarsi una perdita temporanea dell’udito subito dopo un’infezione dell’orecchio. Questo è ovviamente dovuto al fluido che continua a persistere all’interno dell’orecchio.
Solo raramente possono svilupparsi in seguito all’otite media delle infezioni più gravi come il mastoide, ossia l’infezione delle ossa del cranio, e la meningite.
È possibile ridurre il rischio di contrarre l’otite media attraverso gesti di prevenzione:
• Lavare le mani e i giocattoli frequentemente.
• Evitare i ciucci.
• Allattare se possibile; in caso di utilizzo del biberon mantenere il neonato in posizione eretta.
• Non esporre il neonato a fumo passivo.
• Effettuare le vaccinazioni necessarie. Il vaccino pneumococcico previene le infezioni da batteri che causano più comunemente l’otite media e molte infezioni respiratorie.
• Evitare l’uso eccessivo di antibiotici, perché potrebbe creare resistenza a certi tipi di farmaco.

Consulta anche: Otite Media-Wikipedia