GOMITO DEL GOLFISTA.

By  |  0 Comments

Gomito del GolfistaDefinizione di Gomito del Golfista.

Il gomito del golfista, o epicondilite mediale, è un disturbo molto simile al gomito del tennista.

Le principali differenze tra queste due condizioni sono la localizzazione del dolore e l’attività che causa la lesione. Tuttavia, entrambi i disturbi sono causati da un uso eccessivo dei muscoli e dei tendini dell’avambraccio, con conseguente dolore e infiammazione intorno al gomito.

Il gomito del golfista, come il gomito del tennista, è una forma particolare di tendinite. I tendini sono le estremità dei muscoli che si attaccano alle ossa. A causa della forza dei muscoli, i punti di inserzione del tendine sull’osso si presentano molto spesso come protuberanze vistose. I termini medici di gomito del tennista, o epicondilite laterale, e il gomito del golfista, o epicondilite mediale, derivano proprio dai nomi delle prominenze ossee su cui si attaccano i tendini, che rappresentano il punto in cui l’infiammazione causa dolore. Il dolore causato dal gomito del golfista è percepito solitamente sull’area interna del braccio a livello dell’articolazione del gomito ed è comune sentire l’avambraccio cedere verso il basso quando si fa presa su oggetti.
Le cause del gomito del golfista possono essere molto variabili, da una singola attività molto violenta, la ragione più comune, a una lesione da stress ripetuta, caso in cui il dolore si sviluppa gradualmente. Nessuno è immune dal disturbo del gomito del golfista, ma è ovviamente più comune per coloro che praticano golf e soprattutto a inizio stagione o quando l’attività sportiva viene intensificata in forza e durata. Praticare il golf rappresenta la causa principale del disturbo, ma molti altri sport o attività lavorative possono causare la patologia.
Il gomito del golfista è solitamente un problema a sé stante e non causa una disabilità a lungo termine. Il trattamento del gomito del golfista raramente è di tipo chirurgico e il disturbo può facilmente scomparire con il riposo e una giusta riabilitazione.
Se il gomito del golfista non si risolve o si presenta di nuovo è importante modificare il proprio stile di vita o le proprie abitudini. Per esempio con gli atleti modificare spesso la tecnica può risolvere il problema. Gli antinfiammatori possono essere utilizzati per dare sollievo al dolore e all’infiammazione. Se i medicinali non dovessero recare alcun effetto benefico, si può ricorrere a iniezioni di cortisone. Per controllare il gomito del golfista potrebbero essere utili dei semplici esercizi di stretching. Rafforzare i muscoli e i tendini coinvolti con il gomito del golfista, può prevenire il ritorno del disturbo.

TI POTREBBE INTERESSARE: Borsite al gomito

Consulta anche: Epitrocleite-Wikipedia