POLIPI NASALI: DEFINIZIONE E RIMEDI

By  |  0 Comments

Polipi NasaliPOLIPI NASALI: TRATTAMENTO E FARMACI

La sinusite cronica, con assenza o presenza di polipi è una patologia complessa, come complessa è la scelta del trattamento per curarla.

L’obiettivo del trattamento per i polipi nasali è però sempre quello di ridurre le dimensioni dei polipi o eliminarli completamente. La chirurgia può essere necessaria in certi casi, ma può non essere una soluzione definitiva poiché i polipi tendono a ripresentarsi.
Tra i diversi metodi di trattamento possiamo trovare:

Farmaci. L’utilizzo di medicinali, come corticosteroidi nasali o orali oppure iniettabili, rappresenta il primo passo per il trattamento dei polipi nasali poiché possono ridurli e talvolta farli scomparire. Il medico può prescrivere anche degli antistaminici, per trattare le allergie e ridurre l’infiammazione. Gli antibiotici vengono prescritti per il trattamento di un’infezione cronica o ricorrente.

Chirurgia. Se i farmaci non riducono o eliminano i polipi nasali, il medico può consigliare un intervento chirurgico. Il tipo di operazione dipende dal numero, dalle dimensioni e dalla posizione dei polipi, oltre che dal loro grado di infiammazione. Tra le opzioni chirurgiche più utilizzate troviamo:

- Polipectomia. I polipi piccoli o i polipi isolati possono essere rimossi del tutto con un dispositivo meccanico di aspirazione di piccole dimensioni che taglia ed esporta i tessuti molli.

- Chirurgia endoscopica sinusale. Durante questa operazione, il chirurgo inserisce un piccolo tubo dotato di lente di ingrandimento o piccola fotocamera, l’endoscopio, all’interno delle narici e lo guida all’interno della cavità e del seno nasale. Vengono usati anche dei piccoli strumenti per rimuovere i polipi o altri ostacoli che bloccano il flusso di liquido ai seni. Talvolta il chirurgo può ingrandire le aperture che collegano i seni ai passaggi nasali.
Dopo l’intervento chirurgico è consigliato utilizzare uno spray nasale per aiutare a prevenire il ripetersi di polipi nasali. Il medico può anche raccomandare impacchi di acqua salata per velocizzare la guarigione dopo l’intervento chirurgico.

POLIPI NASALI: PREVENZIONE

Si può realmente contribuire a ridurre la probabilità di sviluppare polipi nasali e anche il ripresentarsi dei polipi dopo il trattamento, seguendo queste strategie:

Gestire l’asma e le allergie. È necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico per gestire l’asma e le allergie, poiché esse contribuiscono ad aggravare l’infiammazione.

Evitare irritanti nasali. Per quanto possibile, è consigliato evitare di respirare sostanze nell’aria che possano irritare il naso o i seni nasali, come il fumo, polveri e detriti.

Mantenere l’igiene del naso. È necessario lavarsi le mani regolarmente e accuratamente per proteggersi da infezioni batteriche o virali che possono causare l’infiammazione delle vie nasali e dei seni.

Tenere la casa umidificata. Un ambiente umido aiuta a mantenere umide le vie respiratorie, migliorando il flusso di muco dai seni e prevenendone il blocco e l’infiammazione.

Utilizzare spray di soluzione salina o fare risciacqui con acqua salata. Migliorerà il flusso di muco e rimuoverà le sostanze irritanti.

Consulta anche: Poliposi naso-sinusale-Wikipedia