INFIAMMAZIONE DELLA MANO.

By  |  0 Comments

Infiammazione della ManoDefinizione di Infiammazione della Mano.

La mano è composta da tante ossa differenti, muscoli e legamenti che consentono una vasta gamma di movimenti e una grande destrezza.

Ci sono tre ossa principali nella mano:

Le falangi, 14 ossa che si trovano nelle dita di una mano e anche nelle dita di ogni singolo piede. Ogni dito ha tre falangi, distale, intermedia e prossimale, mentre il pollice ne ha solo due.

Ossa del metacarpo, 5 ossa che compongono la parte centrale della mano.

Ossa del carpo, 8 ossa che formano il polso. Le ossa carpali sono collegate a due ossa del braccio, l’ulna e il radio.

All’interno della mano si trovano numerosi muscoli, legamenti e guaine.

I muscoli sono strutture che possono contrarre e permettono il movimento delle ossa della mano.

I legamenti sono tessuti fibrosi che aiutano a legare insieme le articolazioni della mano.

Le guaine sono strutture tubolari che circondano parte delle dita.

La mano può presentare numerosi tipi di infiammazione che possono interferire con le attività della vita quotidiana. Fra queste si possono trovare:

1. Artrite, è l’infiammazione delle articolazioni e può verificarsi in più aree della mano e del polso. Il dolore associato con l’artrite può provenire da fonti diverse, tra cui l’infiammazione delle seguenti strutture:

- Membrana sinoviale. La membrana sinoviale rilascia un fluido chiaro e appiccicoso che funge da lubrificante per le articolazioni e i tendini.

- Tendini, ossia le corde di tessuto duro che collegano i muscoli alle ossa.

- Legamenti, una banda bianca, lucente e flessibile di tessuto fibroso che lega insieme le articolazioni e collega le varie ossa e la cartilagine.

L’osteoartrite è una malattie degenerativa delle articolazioni ed è il tipo più comune di artrite nelle persone anziane. Si tratta di una malattia lenta, che colpisce soprattutto le mani e le grandi articolazioni portanti del corpo, come le ginocchia e le anche. L’artrosi alle mani e ai fianchi può trasmettersi a livello genetico o può essere causata da lesioni, uso eccessivo, sforzo muscolare e stanchezza.

2. Noduli di Heberden. Si tratta di ingrandimenti anomali dell’osso o della cartilagine, di dimensioni di un pisello o più piccole, che si possono verificare nelle articolazioni delle dita e possono aggravarsi a causa dell’artrosi.

3. Sindrome del tunnel carpale.

4. Cisti gangliari. Queste cisti molli e piene di liquido possono svilupparsi sulla parte anteriore o posteriore della mano e sul polso senza alcuna ragione apparente. I sintomi più comuni di ciste gangliare, sebbene possano variare da individuo a individuo, sono:

- Dolore al polso che aumenta con l’uso ripetuto del polso stesso.

- Crescita lenta delle cisti gangliari con gonfiore localizzato e indolenzimento del polso.

Inizialmente, quando il ganglio è piccolo e non procura dolore, il trattamento non è necessario. Solo quando la ciste gangliare inizia a crescere e interferisce con la funzionalità della mano si rende necessario il trattamento, che può includere riposo, steccatura, farmaci antinfiammatori, iniezione di cortisone e chirurgia.

5. Problemi ai tendini della mano.

Consulta anche: Mano-Wikipedia