ARTRITE CERVICALE: TRATTAMENTI

By  |  0 Comments

Artrosi CervicaleDefinizione di Artrite Cervicale: Trattamenti.

Nella maggior parte dei casi, i trattamenti per l’ artrite cervicale cambiano da paziente a paziente.

• Tenere il collo a riposo è una condizione essenziale. A tale scopo, può essere necessario considerare la postura che assumiamo normalmente, i tipi di cuscini che si utilizzano per dormire e le caratteristiche dell’attività lavorativa che conduciamo e che influenzano la condizione del collo.

• Possono essere raccomandati farmaci antinfiammatori non steroidei, come l’aspirina, utili per ridurre il gonfiore e ridurre il dolore della cervicale. A volte farmaci a lungo rilascio possono essere più efficaci. Mentre alcuni antidolorifici possono essere prescritti, farmaci che narcotizzano il dolore sono generalmente evitati. I pazienti con gravi episodi di artrite cervicale, possono beneficiare di un singolo trattamento con uno steroide epidurale, iniettato direttamente nella parte del collo interessata.


• Un ulteriore trattamento include impacchi freddi per alleviare il dolore acuto.È anche utile massaggiare i muscoli ed evitare condizioni di stress.

Il medico può consigliare trattamento con ultrasuoni o idromassaggio. Infine un fisioterapista, può aiutare il paziente nello svolgimento di esercizi dolci per il collo e dare consigli su come migliorare la postura in modo da minimizzare gli effetti dell’artrosi cervicale.

• La posizione del collo è essenziale. Quando la causa primaria del dolore al collo è l’artrite, il collo sta meglio in posizione flessa. Se invece la causa del dolore è un colpo o una lesione, è meglio tenere il collo in estensione. La trazione è anche utile, un semplice metodo per eseguirla è usare il peso della testa come un dispositivo di trazione.

Nei casi più gravi di artrosi cervicale, quando cioè le altre forme di trattamento non funzionano, viene consigliato l’intervento chirurgico. Prima di qualsiasi operazione è necessario consultare un bravo chirurgo ortopedico per valutare la probabilità di successo dell’intervento in ogni caso particolare. Il chirurgo può rimuovere una porzione di osso in modo da alleviare la pressione sul midollo spinale o può fondere alcune delle vertebre cervicali, rimuovere un disco danneggiato o ancora allargare lo spazio del midollo spinale, rimuovendone gli speroni ossei.

Consulta anche: Artrosi Cervicale-Wikipedia