PIEDE: DIAGNOSI INFIAMMAZIONE

By  |  0 Comments

DEFINIZIONE DI DIAGNOSI INFIAMMAZIONE PIEDE

Una corretta valutazione e una diagnosi efficace del piede sono essenziali nella pianificazione di un trattamento.

È consigliato confrontare innanzitutto la parte lesa con quella illesa: si potrebbero notare noduli o cavità facilmente visibili oppure percepire dei rumori schioccanti in quella zona a causa dell’infiammazione. Le tipologie, le cause e la gravità sono buoni indicatori per diagnosticare l’infortunio.
Esistono quattro tipologie di dolore:

• Durante l’attività

• Prima e dopo l’attività senza influire sulle prestazioni

• Prima, durante e dopo l’attività atletica influendo sulle prestazioni

Dolore talmente acuto da non permettere alcuna attività


Dopo una serie di domande, il medico esaminerà il piede a riposo, facendovi fare movimenti con supporto di pesi o senza. Il piede e l’arco verranno controllati per individuare la presenza di deformità, punti molli o differenze nelle ossa del piede e dell’arco. Il medico esaminerà anche i muscoli del piede e il loro funzionamento attraverso dei test fisici. Per determinare la presenza di anomalie dell’osso e/o dei tessuti molli, possono essere effettuate la radiografia o la risonanza magnetica.

PREVENZIONE : COME EVITARE L’INFIAMMAZIONE DEL PIEDE

Per evitare dolore ed eventuali lesioni si dovrebbero prendere delle precauzioni prima di intraprendere un’attività sportiva.

- Un esame fisico del medico, per esempio, aiuterà a valutare la vostra funzione cardiovascolare, la possibilità di malattie o di eventuali altri problemi che potrebbero verificarsi. Patologie come la gotta, il diabete, alcuni tipi di artrite e neuropatie, devono essere trattate prima di cominciare un’attività fisica.

- Gli specialisti dello sport possono inoltre consigliarvi un’attività appropriata al vostro corpo. Una preparazione adeguata contribuirà inoltre a ridurre al minimo il dolore all’inizio e durante il percorso sportivo. Importante è anche la tecnica, che aiuterà a svolgere correttamente l’esercizio e in sicurezza, evitando possibili lesioni. Un buon allenamento può infine aiutare a sviluppare una buona biomeccanica in grado di prevenire dolore ai piedi.

- Per evitare dolore al piede è bene anche utilizzare scarpe e calze appropriate per l’attività fisica in svolgimento. Il giusto numero di scarpe e l’igiene del piede possono prevenire la formazione di vesciche, calli, fratture da stress, metatarsalgia e altri disturbi del piede.

- Si dovrebbe svolgere l’attività sportiva in modalità non troppo rapida ed è consigliato non ignorare il dolore per evitare ulteriori problematiche. Per evitare la formazione di vesciche, può essere utile applicare abbondante vasellina nella zona interessata.

- È utile allenare il corpo in modo ottimale. Un buon esempio è un programma che prevede un buon riscaldamento, come camminare 5 minuti, poi alternare serie di jogging a passeggiate. Utilizzare superfici buone e attrezzature adeguate durante l’allenamento abbassano il rischio di dolore al piede. Un buon programma di esercizio deve quindi includere il rafforzamento di base, il potenziamento muscolare e la flessibilità. Se durante l’allenamento si presenta un forte dolore è necessario diminuire l’intensità dell’attività e in caso di persistenza smettere l’esercizio e contattare immediatamente il medico.

Consulta anche: Piede-Wikipedia