PIEDE: DOLORE E INFIAMMAZIONE

By  |  0 Comments

Definizione di Piede: Dolore e Infiammazione

Cause

Il dolore del piede può essere causato da molti disturbi, condizioni biomeccaniche o lesioni. Traumi acuti o ripetuti, patologie o combinazioni di entrambi, sono le cause più comuni e accadono frequentemente in ambito sportivo oppure in quello lavorativo dove è richiesta un’attività fisica intensa. Un trauma è il risultato di forze al di fuori del corpo che sia urtano contro il corpo direttamente sia lo forzano in una posizione danneggiando le sue strutture. Anche lo scarso allineamento biomeccanico può recare dolore al piede. Indossare scarpe troppo strette oppure tacchi alti può causare dolore all’avampiede o alle ossa nella zona interessata. Scarpe troppo strette possono causare dolore e bruciore sulla parte superiore del piede. Infortuni come distorsione dei legamenti, stiramenti muscolari, contusioni e fratture si verificano in genere improvvisamente e in fase acuta. Possono inoltre causare una forte pressione sul piede: una distorsione del piede o della caviglia si verifica quando i legamenti che tengono insieme le ossa sono sovrautilizzati e le loro fibre si rompono. L’allentamento dei legamenti delle articolazioni del piede può portare dolore. La borsa del muscolo e la fascia del piede possono subire uno strappo per sovra utilizzo, sovraccarico, lividi o tagli. L’infiammazione del tendine d’Achille, il tendine che si attacca alla parte posteriore del tallone, è una patologia molto diffusa. Le lesioni alle ossa e alle articolazioni del piede possono essere causate da un colpo singolo o una torsione del piede, oppure anche da un trauma ripetitivo che può portare a una frattura da stress. Un forte impatto, come quando qualcuno vi calpesta il piede, può portare non solo alla formazione di una contusione, ma anche al danneggiamento dei muscoli e dei legamenti del piede. Forti colpi al piede possono causare contusioni, rottura della pelle o addirittura fratture delle ossa. La metatarsalgia è l’irritazione delle articolazioni della pianta del piede con conseguente dolore della zona interessata. Un trauma all’unghia del piede può causare ristagno del sangue sotto l’unghia e la perdita temporanea o permanente dell’unghia stessa. Traumi ripetuti alle ossa, ai muscoli e ai legamenti possono portare a una crescita eccessiva dell’osso, più nota come speroni o esostosi. Distorsioni e lesioni ai legamenti del piede si verificano quando i legamenti sono utilizzati eccessivamente; i legamenti che fissano il piede alla caviglia si slogano frequentemente. Le lesioni sia della pelle che ricopre il piede sia delle sue strutture interne possono essere causate anche da piccoli traumi ripetitivi. Microtraumi possono verificarsi correndo su superfici irregolari o su superfici troppo dure oppure troppo morbide, indossando scarpe con scarsa forza di assorbimento o che non calzano correttamente. Gli ispessimenti di tessuto nella parte esterna del piede e delle dita sono conosciute comunemente come calli o duroni e sono spesso causati da una incorretta aderenza della scarpa. Quest’ultimo fattore può avere come conseguenza una patologia, il neuroma di Morton, un ispessimento del tessuto intorno al nervo posizionato fra le dita del piede che può causare intorpidimento alle dita e dolore. Le scarpe sono quindi un fattore di dolore del piede e se vengono calzate in modo sbagliato possono portare alla formazione di vesciche e lividi. Effetti a lungo termine possono essere calli, irritazione dei nervi e delle giunture, disallineamento delle dita dei piedi e microlesioni. L’utilizzo eccessivo di una stessa struttura del piede può causare fratture da stress, tendiniti, fasciosi plantare e artrosi acuta e cronica. Le fratture da stress si verificano comunemente nelle ossa del metatarso, cioè le ossa lunghe del piede. Gli archi del piede assorbono e restituiscono forza dal piede verso il mondo esterno quando stiamo in posizione eretta. L’infortunio alla fascia plantare è dunque una causa comune di dolore agli archi. La fascia plantare è una guaina fibrosa e dura che si estende per lunghezza sulla parte posteriore del piede e aiuta l’arco a supportare il peso del corpo. Quando la fascia plantare si danneggia, la risposta infiammatoria del corpo può causare dolore all’arco stesso. La deformazione del piede chiamata comunemente piedi piatti, può causare anch’essa dolore. Altre cause di dolore possono essere malattie, virus, funghi e batteri. Il diabete, il morbo di Hansen, l’artrite e la gotta sono malattie che interessano anche il piede. I disturbi del sistema nervoso del piede possono causare intorpidimento e sensazione di bruciore, fenomeno noto come neuropatia periferica. Le verruche plantari sul fondo del piede sono causate da virus e possono portare irritazione. Il piede d’Atleta, patologia causata da un fungo, può portare anch’esso a irritare il piede. Una causa molto comune di dolore è l’unghia incarnita e si verifica quando l’estremo dell’unghia cresce nella pelle, causando irritazione e talvolta infezione.

SINTOMI

- Il dolore e l’indolenzimento sono sintomi immediati che indicano qualche malfunzionamento in una specifica area. La comparsa del dolore, sia improvvisa o progressiva, è un indicatore essenziale del problema.

- La fragilità e l’allentamento di una giuntura possono essere indicatori di una distorsione.

- Le fratture sono solitamente indicate da un punto focale di dolore che può presentarsi molle sull’osso. Ci può inoltre essere un nodulo visibile o una cavità nel sito della frattura. Un dito o l’avampiede ruotato possono essere ulteriori segnali di una frattura o una lussazione.

- I problemi muscolari sono invece caratterizzati da debolezza nel movimento articolatorio, difficoltà nel mantenere stabili le parti del corpo e dolore. Altri sintomi che possono identificare uno strappo muscolare sono il gonfiore, la debolezza, la perdita di funzioni e la presenza di macchie sopra e intorno la parte danneggiata.

- la presenza di un osso fratturato può essere evidenziata da dolore, alterazioni di colore, gonfiore e cambiamenti nel modo di camminare.

- La fascite plantare causa un forte dolore all’arco e tanto più l’arco è soggetto a stress, tanto più sarà il dolore. Inoltre un sintomo potrebbe essere un forte dolore al piede accusato durante la notte.

- Le vesciche invece si accompagnano a sensazione di sfregamento e bruciore sulla superficie del piede; sensazioni di prurito e bruciore fra le dita dei piedi o intorno al piede indicano un’infezione della pelle o il piede d’Atleta; il dolore e l’arrossamento ai margini di un’unghia del piede indicano di solito un’unghia incarnita.

Potrebbero interessarti anche:

Borsite dell’alluce, Borsite Trocanterica

Fascite Plantare

Cause della Fascite Plantare

Trattamenti Infiammazione del Piede

Patologie del Piede

Diagnosi Infiammazione del Piede

Trattamento medico del Piede

Dolore del Piede

Definizione di Piede

Riflessologia

Alluce Valgo

Consulta anche: Piede-Wikipedia