NASO: STRUTTURA ANATOMICA

By  |  0 Comments

Definizione di Struttura Anatomica del Naso.

Quello del naso è un ruolo molto importante poiché si occupa di riscaldare, pulire e umidificare l’aria che respiriamo e aiuta il nostro corpo a sentire e percepire gli odori ed i sapori.

Un individuo medio produce circa due litri di liquido mucoso al giorno, che serve a mantenere il tratto respiratorio pulito e umido. Le ciglia, i microscopici peli sulle superfici della cavità nasale, contribuiscono ad eliminare le particelle. Alla fine, l’agglomerato di muco tende a spostarsi verso la parte posteriore della gola da dove viene involontariamente ingerito. L’intero processo è strettamente regolato da diversi sistemi del corpo.

Strutturalmente, le due narici del naso sono separate da una struttura che prende il nome di setto nasale. Questo è distribuito in maniera verticale rispetto alla linea detta mediana, suddivide quindi in due zone il naso, all’interno del setto nasale si trovano le fosse nasali, ovvero due cavità del naso. Il setto nasale è inoltre composto da strutture di cartilagine. In ogni passaggio respiratorio si trovano delle sporgenze ossee chiamate turbinati, che contribuiscono ad aumentare la superficie interna del naso. Su ogni lato del naso sono presenti tre turbinati, il turbinato inferiore, quello medio e il turbinato superiore. I seni nasali si presentano in quattro coppie come camere piene d’aria che si collegano alla cavità nasale. Il loro scopo non è conosciuto con certezza, tuttavia è risaputo che esse aiutano ad alleggerire il cranio, riducendone il peso.

Consulta anche: Naso-Wikipedia